Tante idee per tirare su i capelli 

Code, trecce e chignon sono chic e di gran moda. E perfetti
d'estate quando fa caldo. Ma non si possono improvvisare. Perché per raccogliere le ciocche bisogna conoscere qualche piccolo segreto. Che cambia se sei tutta ricci, appena mossa o liscia. Qui
ti spieghiamo, passo per passo, i trucchi del parrucchiere

di Susanna Macchia  - 12 Agosto 2005

Nella sfilata estiva di Emilio Pucci, i capelli delle modelle erano tutti raccolti in tiratissimi e molto eleganti chignon. Sulla passerella di Chanel, invece, fasce e cerchietti si alternavano a cotonate pettinature a banana, stile Brigitte Bardot. Mentre nel défilé di Celine non c'era una sola ciocca che arrivava sul collo: tutti i capelli erano perfettamente sistemati sulla testa con invisibili forcine o con fluorescenti fermagli. Cosa vuol dire? «Che va di moda raccogliere i capelli» conferma Cristian Sinopoli, hair stylist per Compagnia della Bellezza.

Comode per affrontare il caldo in spiaggia, impeccabili per una serata speciale, queste pettinature donano sempre. «Sì, perché scoprire il collo è un gesto molto sexy» continua il parrucchiere. L'unica considerazione da fare riguarda i lineamenti. «Bisogna guardarsi bene allo specchio prima di decidere che tipo di raccolto realizzare. Se, infatti, le guance sono un po' rotonde, bisogna snellire il viso giocando con pettinature che aumentino il volume sopra la testa e si appiattiscano sui lati.

Al contrario, se il viso è un po' lungo, bisogna gonfiare i lati e tirare bene le ciocche sulla sommità del capo». Detto questo, serve anche seguire qualche piccola regola. La prima: mai legare i capelli troppo spesso o in modo troppo tirato.

Guarda le gallery con i consigli dell'hair stylist:

Per i capelli mossi, ricci e lisci

«Alla lunga, infatti, il fusto può rovinarsi e la cute può soffrire di leggeri indolenzimenti (tecnicamente si chiama tricodinia) che, in persone particolarmente sensibili, può causare anche un po' di mal di testa» dice Elisabetta Sorbellini, dermatologa ed esperta di tricologia. La seconda regola è cercare di raccogliere i capelli rispettando il loro verso naturale. Così si stressano di meno, non si rischiano indolenzimenti e, successivamente, sarà più facile disfare la pettinatura. «In generale, poi, è consigliabile raccogliere i capelli quando non sono appena lavati» aggiunge Sinopoli. «Il motivo è semplice: nei capelli puliti le squame aderiscono perfettamente al fusto, rendendoli lucidi ma anche molto scivolosi e, quindi, più difficili da fermare.

L'ideale è fare lo chignon a un giorno di distanza dallo shampoo». Attenzione poi, in spiaggia. «I raggi Uv, infatti, colpiranno solo le ciocche esterne o le punte lasciate libere. Mentre all'interno del raccolto, sudore e salsedine metteranno a dura prova la cute. È quindi importante usare un prodotto protettivo prima di andare al mare e sciogliere la pettinatura a fine giornata, sciacquando bene la testa.

Guarda le gallery con i consigli dell'hair stylist:

Per i capelli mossi, ricci e lisci

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/tante-idee-per-tirare-su-i-capelli$$$Tante idee per tirare su i capelli
Mi Piace
Tweet