Usi il pennello o le dita? 

Quali prodotti vanno picchiettati e quali spennellati? Se vuoi ottenere un maquillage perfetto, ti suggeriamo le tecniche per spalmare ombretti e fard

di Michela Duraccio  - 21 Dicembre 2005

CON IL PENNELLO

Il maquillage (soprattutto quello delle feste), secondo i più famosi truccatori, può dirsi riuscito solo se il risultato finale è naturale. Cioè, valorizza senza far sembrare un'altra persona. Per realizzarlo, non basta scegliere nuances e tinte di trucchi in sintonia con i propri colori (di capelli, occhi e pelle), ma bisogna anche usare bene gli attrezzi del mestiere: cioè pennelli e polpastrelli. Ecco i segreti svelati da due esperti.

Il fondotinta

"Il pennello permette di coprire con precisione le zone difficili da trattare con le dita, come le ali del naso e l'angolo interno ed esterno degli occhi, o di definire meglio il contorno delle labbra" spiega Paolo Guatelli, make up artist e titolare della City Spa Accademia del Bell'Essere di Milano. "Usate un pennello piatto e largo, prelevate un po' di fondotinta compatto o in mousse e applicatelo dal centro verso l'esterno del viso per evitare accumuli e macchie".

L'ombretto

"Usatelo compatto, altrimenti il pennello non lo stende in modo uniforme e lascia grumi di polveri" dice Stefano Anselmo, direttore dell'Accademia di trucco milanese che porta il suo nome. "Scegliete un pennellino a lingua di gatto in pelo di martora, di lunghezza media e usatelo di piatto e non di punta. Seguite la direzione delle setole, senza "spolverarlo" avanti e indietro. Se usate due colori, applicateli con pennelli diversi: uno medio, per colorare con l'ombretto chiaro la palpebra mobile e l'angolo interno della fissa; l'altro piccolo, per ombreggiare con la nuance scura la parte esterna sotto il sopracciglio".

Il fard

"Con quello in polvere e un pennello specifico, in pelo naturale, folto, soffice e con la punta arrotondata, i pigmenti colorati si diffondono senza lasciare striature" dice Paolo Guatelli. "Basta tracciare la linea giusta: orizzontale (dall'attaccatura alta dell'orecchio alla guancia) se avete il viso lungo; obliqua (dalle tempie agli zigomi) se l'ovale è largo e rotondo".

CON IL POLPASTRELLO

Nel caso del pennello, il risultato del maquillage dipende dalla scelta del tipo giusto: quello con setole troppo soffici non raccoglie e non deposita bene i pigmenti, quello con pelo duro, più preciso, rischia di irritare la pelle. Quando si usano le dita, invece, la buona riuscita dipende dalla pressione che si deve esercitare a seconda del risultato desiderato" precisa Stefano Anselmo, make up artist.

Il fondotinta

"I polpastrelli sono più efficaci del pennello per stendere i tipi fluidi ed evitare che si impastino" spiega l'esperto. "Ma sono l'ideale anche per coprire le imperfezioni. Quindi, usateli anche quando volete applicare uno strato più spesso di prodotto su una piccola zona senza che si veda la differenza con la base. In questo caso, basta una goccia di prodotto da picchiettare sul brufoletto o sull'arrossamento da mascherare. Non massaggiate per evitare di rovinare la prima applicazione di fondotinta".

L'ombretto

"I prodotti cremosi e le polveri libere si stendono meglio con le dita" aggiunge Paolo Guatelli, truccatore. "Utilizzate però un solo colore, perché con i polpastrelli è più difficile amalgamare tonalità diverse. Partendo dall'angolo interno dell'occhio, cercate di applicare il trucco con un solo movimento (come una strisciata) per evitare accumuli di prodotto che appesantiscono anche lo sguardo".

Il fard

"Il blush in crema è perfetto per un'applicazione con le dita" conclude l'esperto. "Ed è consigliato sia se dovete sottolineare in un attimo gli zigomi grazie alla sua consistenza compatta, sia quando non volete che ci sia troppo contrasto con il fondotinta. Nel primo caso, mettetene un po' sui polpastrelli di indice, medio e anulare e applicate picchiettando dalle guance verso le tempie. Per ottenere un effetto trasparente, invece, fate una pressione più decisa per amalgamare il fard alla base".

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
bellezza/viso-e-corpo/usi-il-pennello-o-le-dita$$$Usi il pennello o le dita?
Mi Piace
Tweet