Così la sala diventa un quadro

  • 1 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Naturale

    Il tavolo: se volete trasformare la sala da pranzo in un angolo caldo, accogliente e confortevole, scegliete complementi di arredo dalle forme morbide e dai colori tenui, senza dimenticare di lasciare un po’ di spazio per le piante da appartamento. E soprattutto privilegiate i materiali naturali, a cominciare dal legno: è il caso del tavolo rotondo Poker di Presotto, in teak, con un piano solido e spesso che poggia su una base quadrata. Misura cm 147,5x76h, e costa 1.764 euro. Anche i piatti monouso Sapore di Seletti sono in legno, e costano da 4,50 euro. I bicchieri con decoro verde sono di Sia, 36 euro il set da sei.

    La sedia: è in faggio naturale, con una seduta ampia e comoda e uno schienale che promette relax e comfort: proprio quello che ci vuole per pranzare e cenare in tranquillità. È Tabloid di Calligaris, cm 43x52x85h, 138 euro.

    La lampada: rotonda come il tavolo sopra al quale è appesa, di forma classica e lineare, la lampada Wood di Penta, in rovere chiaro, è la scelta più adatta per illuminare un ambiente soft e intimo. Costa 574 euro.

    Il pavimento: uno strato superiore di faggio di 5 mm, e, sotto, un altro di supporto, di 9 mm, in legno di betulla a fibre incrociate che ha il compito di stabilizzare il parquet: è Due Strati Listone Giordano Maxi, finitura XPlus. Costa da 84 euro al mq.

  • 2 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Anni 50

    Il tavolo: nostalgia per gli anni 50? Ecco una proposta di arredamento ispirata a quel periodo e giocata sul contrasto cromatico, dove il viola della parete è stemperato dal bianco quasi accecante del tappeto e dei mobili. Il tavolo rotondo, non molto grande (misura cm 105x72h), ha un piano sottile e lucido sostenuto da una gamba slanciata che appoggia su una base tonda: è Doksta di Ikea, in vendita a 149 euro. Le ciotole verdi e fucsia e le posate sono di Piacenza, da 6 euro. Il piatto azzurro e la ciotola sono 365+, sempre di Ikea, e costano 2,99 cad. I bicchieri turchese sono Swing di Leonardo, 6,50 euro cad.

    Il pavimento: morbido  e lucente, il tappeto a pelo lungo Swinging London di Parentesi Quadra è in ecomongolia, un particolare tessuto acrilico che si pulisce facilmente con una spazzola e si lava in acqua a 30 gradi. Cm 220x140, da 460 euro.  

    La lampada: lo stile ricorda le vecchie lampade smaltate dei luoghi di lavoro. E infatti si chiama Officina questo modello di Elettrica Rotaliana: è in vetro verniciato bianco all’esterno e in rosso, blu o metallizzato, all'interno. Costa da 407 euro.

    La sedia: ha sia la seduta sia lo schienale in candida vetroresina, e un'unica gamba, anch’essa laccata in colore bianco, che termina con quattro raggi: si chiama Fu09 ed è un modello di Mdf. Ogni pezzo costa 776 euro.

  • 3 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Pop Art

    Il tavolo: i colori forti e decisi possono convivere con armonia in uno stesso ambiente. Se scegliete una soluzione di questo genere, cambiate spesso la disposizione di mobili e accessori in modo da evitare l'effetto stanchezza. Il tavolo però può restare sempre al suo posto, accostato alla parete e illuminato da più punti luce: la forma ideale è rettangolare, molto semplice ed essenziale. Quello nella foto, verde e lucido, è di Mdf, misura cm 80x180 e costa da 1.660 euro. Sopra, vaso turchese di Sia, 40 euro,  piatti e ciotole arancio Syntesis di Ikea, da 1,49 euro. A terra, vicino al muro, un pannello di Creativando, cm70x70: costa 84 euro.

    La sedia: rossa e con un sottile bordo bianco, Holly di Ovvio è in pvc con gambe in metallo. Misura cm 49x44x76, 80 euro. Quella sullo sfondo, bianca, è Spring di Calligaris, con struttura in metallo e tessuto antimacchia color panna. Da 140 euro.

    La lampada: essenziali nelle linee e nel colore, le lampade a sospensione Jazz di Panzeri sono in doppio vetro parzialmente satinato. Per dare ritmo alla stanza si possono combinare in numero e altezza. Costano 101 euro l'una, più 64 euro per la piastra.

    Il pavimento: è di un giallo tendente al curry il tappeto tutto natura della collezione Coconutrug di G.T. Design. Realizzato in fibra di cocco tessuta a mano e con colori atossici, è termoisolante e antistatico, misura cm 180x250 e costa 220 euro.

  • 4 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Optical

    Il tavolo: bianco e nero: ecco due colori classici con i quali è possibile giocare per creare infinite combinazioni con un effetto optical. Per esempio, il tavolo quadrato, lucido, in rovere moro, modello Gambalesta di Lema, cm 100x100, costo da 1.320 euro, si può apparecchiare con le   tovagliette in plastica con effetto pizzo  alternando il bianco al nero: sono di Seletti, 14 euro il set da due pezzi. Il contrastro cromatico tra i due colori diventa ancora più evidente con i piatti in gres porcellanato satinato della collezione Biarritz di Laboratorio di Pesaro, da 21 euro, e con il calice “dark” in vetro, molto elegante e insolito, di Ovvio, che costa 4,80 euro.

    La sedia: classica nella forma ma non nella decorazione, la sedia a pois bianchi su fondo nero, oppure viceversa, fa parte della linea Quark, rispettivamente Spot White e Spot Black, di Creativando. In laminato, misura cm 44x84 e costa da 150 euro.

    La lampada: piccole ma sufficienti per illuminare il tavolo le lampade a sospensione Convivio di Cini&Nils, design Bettonica-Melocchi, hanno una particolare lente che diffonde la luce in modo omogeneo. Costano 345 euro.

    Il pavimento: soffice al tatto, brillante alla vista, questo tappeto Kama di G.T. Design è in fibra di viscosa intrecciata a mano. Si pulisce con il battitappeto, oppure con acqua fredda e detersivi neutri. Misura cm 170x240, e costa 1.614 euro.

  • 5 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Stile libero

    Il tavolo:  massima libertà nelle forme, nei materiali e nei colori: a cominciare dal tavolo che ha una parte centrale rotonda, nera, cui si può aggiungere una prolunga ad anello che lo rende bicolore e da otto posti. Si chiama 4to8, ed un tavolo disegnato da Arik Levy per Desalto: la struttura è in acciaio inox e il piano in mdf laccato. Sopra, tovagliette all'americana in carta con la cartina di diverse città italiane: di Seletti, il blocco a strappo con 30 fogli costa 11 euro. Piatti e ciotole sono di Ikea, rispettivamente 1,99 e 1,49 euro cad., i bicchieri Lovely Mikey di Bormioli, 0,95 euro cad. Sulla sedia, il pannello Ti Amo di Creativando: misura cm 70x100 e costa 150 euro.

    La sedia: si chiama Gaia questo modello in legno, dalla forma semplice ma coloratissima: si può scegliere tra una finitura  laccata luicida in rosso, in verde, in bianco e in color caffè. È di Calligaris, misura 47x52x84, e costa da 99 euro.

    La lampada: tonda e candida, è in tessuto poliestere lavorato a mano e poi passato in uno speciale forno fino a quando diventa tridimensionale e si ricopre di “bolle”. È Bpl di Elettrica Rotaliana, design di Camilla Diedirich. Costa 582 euro.

    Il pavimento: si chiama Dama questo tappeto di Parentesi Quadra, realizzato con la tecnica del patchwork: le pelli, tagliate in piccoli pezzi e suddivise per colore, sono assemblate come mosaici. La misura standard, cm170x240, costa da 1.800 euro.

  • 6 6
    Credits: Guido Barbagelata

    Nuovo Barocco

    Il tavolo: un semplice piano in vetro bisellato, sottile, quasi invisibile, sorretto da una base in ferro battuto laccato e dal disegno delicato: è il modello Tosca di Cosatto, che si inserisce in modo perfetto e discreto in questo ambiente che si ispira al Barocco. Classica l'alzatina in vetro di Sia, da 58 euro, mentre i piatti bianchi sono in bone china e fanno parte della collezione Domino di Unitable: quello piano costa 29 euro, quello per la frutta 21,80 euro. Un tocco di colore è dato dalle ciotole in gres, collezione Saint-Tropez di Laboratorio Pesaro, da 15,30 euro, e dai bicchieri in diverse sfumature viola, di Leonardo, 9,95 euro cad.  

    La sedia: una lunga fodera candida, lavabile in lavatrice, ricopre la sedia in legno di betulla Enriksdal, di Ikea, trasformandola in un complemento d’arredo che sembra appartenere al passato: misura cm 51x58x97 e costa 99 euro.

    La lampada: è in pino cimbrico di provenienza asiatica questo lampadario bianco e giallo, arricchito con nappine: molto ricercato ma senza essere pesante, è di Chelini. A sei luci, è alto cm 80, con un diametro di cm 76, costa 1.565 euro.

    Il pavimento: si chiama New Wave il tappeto a tre colori disegnato da Riccardo Fattori per Parentesi Quadra: è un patchwork in pelle concia cavallino, disponibile nella misura standard (cm 180x240),  e in altre dimensioni e colori. Costa da 2.160 euro.

/5

Riposanti come una tela di Cézanne oppure eccentriche come un'opera di Andy Warhol, vi proponiamo sei diverse soluzioni, ispirate ad altrettanti autori

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te