DOSSIER: Tutto naturale 

Proprio in questi giorni a Bologna si svolge Sana, la più importante fiera
del naturale. E noi ci chiediamo: ma è davvero possibile vivere rispettando
salute e ambiente? Abbiamo scoperto di sì. Non solo: "ecologico" e
"bio" sono di gran moda. Dai mobili ai vestiti, dai cibi ai prodotti di bellezza,
ecco le novità e le tendenze che favoriscono il tuo benessere

di Rossana Cavaglieri  - 11 Settembre 2008

Ti piacerebbe vivere in un ambiente sano?

La soluzione sono le ecocase, edifici che rispettano l'ambiente. Per rientrare dalle spese sostenute, si può detrarre il 55 per cento con la dichiarazione dei redditi. Per scaldare, le ecocase usano caldaie a condensazione, che recuperano i fumi della combustione. E, sul tetto, i pannelli solari (permettono di avere acqua calda) o fotovoltaici (producono elettricità).  In giardino, si bagna con l'acqua piovana raccolta e si concima con il compost ottenuto dai rifiuti organici. Per saperne di più: www.falacosagiusta.org (tel. 028324 2426)e www.bestup.it. Secondo CasaClima, agenzia di Bolzano che certifica le ecocase (tel. 0471062140, www.agenziacasaclima.it), il valore di questi edifici aumenterà del 22 per cento in cinque anni.

Dove puoi trovare i materiali naturali?

Nelle nuove costruzioni si sta sperimentando, e con successo, un materiale antico come la terra cruda (tel. 0871370975; www.casediterra.it). Per mobili, pavimenti e infissi, invece, il legno è l'ideale. Purché proveniente da forestazione controllata, che rispetta precisi criteri ambientali: si distingue per il marchio Fsc, Forest stewardship council (sul sito www.fsc-italia.it c'è l'elenco dei produttori). Per tinteggiare ci sono le vernici ad acqua con pigmenti vegetali e i protettivi per legno senza sostanze nocive, come quelli della linea Solas (tel. 0399 284687; www.vernicinaturali.it). Se serve un bioarchitetto, si può consultare l'Associazione nazionale di architettura bioecologica Anab (tel. 0276390153, www.anab.it).

Conosci le linee bio per i tessuti?

L'ultima novità è l'ortica, dalla quale si ricavano tessuti morbidi e resistenti. Poi ci sono: cotone organico, bio-lino, canapa e le fibre ottenute da mais e bambù. I tessuti (marchi Ecolabel, Aiab, ÖkoTex) sono prodotti con piante cresciute senza pesticidi. Grezzi o tinti con pigmenti vegetali, sono perfetti per la casa e i vestiti. Tra i punti vendita: a Firenze, Giuditta Blandini (tel. 0552776275; www.organic-wear.it); a Milano, Canvas (tel.0229529590; www.canvasfibrenaturali.com); a Treviso, Ali (tel. 043828058; www.aliorganicwear.it). n Tra le catene: H&M ha inaugurato una linea bio, e Coin l'angolo "verde" con abiti e tessuti eco. E, per i neonati, tutine eco friendly online su www.ipiccolissimi.it, tel. 0585488209.

Sai come pulire senza inquinare?

Alcol, candeggina, bicarbonato e aceto: bastano quattro prodotti per sgrassare, disinfettare, togliere il calcare e far brillare la casa. In lavatrice, per esempio, l'aceto sostituisce l'ammorbidente, mentre il percarbonato (non il perborato, che è tossico) lo sbiancante. In Cura naturale della casa (Fag, 12,90 euro) ci sono le ricette per i detersivi "fai da te". Per un igienizzante servono: 250 ml di aceto bianco; 250 ml di alcol; 500 ml di acqua e 30 gocce di essenze di eucalipto o di limone. I detergenti a base di tensioattivi vegetali sono in vendita nei negozi di prodotti naturali. E quelli della linea Ecor, da novembre, si potranno acquistare anche "alla spina". Per comprare on line, infine, www.officinanaturae.com, tel. 0541790715.

Sul balcone hai le piante del benessere?

L'ultimo trend del naturale è l'healing garden, cioè il giardino terapeutico. «Il verde ha effetti diversi a seconda delle specie che si coltivano» spiega Marilena Baggio, esperta in architettura del benessere al Centro di ricerche in bioclimatologia dell'Università di Milano (www.naturmed.unimi.it). Nicotiana (tabacco da fiore), escoltzia (con fiori simili al papavero, ma di colore bianco) e lavanda, per esempio, favoriscono il relax. Mentre l'echinacea purpurea stimola le naturali difese immunitarie. n Si può anche creare un balcone secondo le caratteristiche energetiche della medicina cinese. Un esempio? Per i tipi "legno", impulsivi e nervosi, devono esserci lillà, giacinti, ortensie e bosso. Per saperne di più: www.archibio.it, tel 051397669.

Il tuo appartamento è vastu?

Benché più antico del feng shui (la disciplina cinese che studia i flussi energetici della casa), il vastu è meno conosciuto. Si tratta della filosofia indiana dell'abitare, secondo la quale ogni ambiente dovrebbe avere un preciso orientamento. La porta principale, per esempio, è perfetta a est, dove sorge il sole, per favorire l'ingresso delle energie. A sud, invece, si dovrebbero collocare cucina e sala da pranzo, cioè ambienti legati al fuoco e alla combustione del metabolismo. Mentre la camera da letto va bene a ovest, punto cardinale che corrisponde a Saturno, il pianeta che dà l'energia giusta per riposare e rigenerarsi. Per saperne di più: Vastu, l'arte indiana dell'abitare (Apogeo, 29 euro) oppure: www.bio-proyecto.net, tel. 3471716776.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/dossier-per-edicola-tutto-naturale$$$DOSSIER: Tutto naturale
Mi Piace
Tweet