Ecopulizie per gli elettrodomestici in cucina

Credits: Olycom
1 4

PULISCI IL FORNO CON IL LIMONE

Cosa serve  Acqua q.b., 3 limoni.

Come si fa  Porta la temperatura a 100°. Intanto spremi i limoni e versa il succo in un piatto fondo. Mettilo per 15 minuti nel forno. Poi pulisci con una spugnetta ruvida.

Perché funziona  Il vapore scioglie lo sporco e il limone sgrassa. Puoi anche mettere l’acqua nel piatto e sulla spugna bagnata un po’ di carbonato di sodio, ma non dimenticare di indossare i guanti.

/5

Lavorano al nostro posto, ma chi si occupa di loro? Per proteggerli da sporco e cattivi odori ci sono quattro ricette low cost e naturali

Gli oli essenziali di timo, menta e lavanda hanno proprietà antibatteriche. Il carbonato di sodio (da non confondere con il bicarbonato) serve per frantumare lo sporco. L’acido citrico combatte il calcare. La candeggina gentile disinfetta sfruttando solo acqua e ossigeno. L’ultima la compri al supermercato, gli altri nei negozi che vendono prootti biologici oppure online. Perché non usarli al posto dei classici detersivi per proteggere i tuoi elettrodomestici da sporco e cattivi odori?

Ecco quattro ricette low budget e green. Non è difficile impararle e il risultato è garantito: lavastoviglie, lavatrice, frigorifero e forno coccolati e ben curati durano di più. Tieni conto che la ricetta per la lavatrice e quella per la lavastoviglie sono intercambiabili: una volta al mese, usale a rotazione, pulendo prima le guarnizioni da eventuali residui. Il forno è l’osso più duro: dopo il trattamento, proteggilo dal grasso mettendo dei fogli di alluminio da cucina su fondo e pareti, da cambiare quando sono sporchi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te