Come scegliere il computer 

Entri in un negozio di high-tech e ti senti spaesata? Non sai scegliere tra plasma e digitale? Ti dicono "notebook" e non sai cos''è? Ti aiutiamo noi

di Nicola Giglio  - 12 Dicembre 2006

Anche se voi, magari, a casa ne fareste a meno (vi basta il tempo che ci passate davanti in ufficio), sicuramente per i vostri figli il computer è indispensabile. Eppure è uno degli acquisti più difficili. Evolve rapidamente e ha tante di quelle variabili che, per la scelta, sembra richiedere le competenze di un ingegnere informatico. In realtà, se vi orientate sui marchi più conosciuti, potete acquistare a scatola chiusa il computer che fa al caso vostro. A patto che sappiate a che cosa vi serve. Per capirlo vi aiutiamo noi.

È meglio un pc o un Mac?

La scelta è tra due filosofie, più che tra due tipi di macchina. Il più diffuso (oltre il 95%) è il pc, ma la differenza sostanziale è che il Mac lo costruisce una sola azienda (Apple) mentre i marchi dei pc sono numerosi. Questo permette al secondo di essere più affidabile, mentre con i primi c'è il rischio che i diversi componenti entrino in conflitto tra loro a scapito delle prestazioni se non del funzionamento stesso. Però, il Mac è difficile da potenziare, impossibile se non interviene l'assistenza. Sul pc, invece, un utente appena esperto può fare modifiche (cambiare il disco rigido o aggiungere un masterizzatore). In ogni caso, la scelta più corretta è quella del computer che si conosce meglio. Magari perché lo si usa al lavoro.

Che cosa vuol dire laptop e desktop?

Computer portatile e da scrivania. Il primo, detto anche notebook, è più leggero, di piccole dimensioni e ha anche una batteria ricaricabile. La scelta tra l'uno e l'altro dipende dall'utilizzo. Se pensate di averne bisogno anche quando vi spostate è più utile un portatile. Altrimenti conviene il computer da tavolo che, tra l'altro, a parità di prestazioni costa decisamente meno.

E palmare?

È un computer che può stare sul palmo della mano. È più leggero e maneggevole di un portatile, ma ci sono notevoli differenze per quanto riguarda il suo impiego. Il palmare è un po' l'evoluzione della calcolatrice e dell'agenda elettronica e ora può integrare anche le funzioni di cellulare e navigatore satellitare. A differenza del portatile, utilizza normalmente una scheda di memoria flash invece del disco fisso. Non ha la tastiera e i comandi si attivano toccando lo schermo, che è più piccolo e con una risoluzione più bassa, meno adatta alla visualizzazione grafica. Quindi non garantisce la stessa operatività del portatile. Per il resto si comporta come un normale pc: si può navigare in Internet, riprodurre Mp3, registrare appunti anche vocali. È uno strumento per gestire gli impegni quotidiani, senza portarsi dietro dispositivi ingombranti.

All'acquisto del computer si ha il sistema completo?

Non sempre. Insieme al cuore della macchina viene di solito fornita la tastiera e il mouse. Però occorre anche lo schermo, e solo il portatile ce l'ha incorporato. Studiate le offerte per capire se nel prezzo del computer è compreso anche il monitor.

Quanto potente dev'essere il computer di casa?

Dipende. Per navigare in Internet, usare la posta elettronica, conservare le foto e scaricare musica dalla rete, va bene un pc con le caratteristiche di base. Se con il pc si vuole anche giocare on line, ci vuole un apparecchio con almeno il doppio di memoria (1 Gb contro i normali 512 Mb) e con una scheda video adatta a riprodurre gli effetti dei videogiochi. Per avere una centrale multimediale per elaborare immagini e filmati, serve un pc ancora più potente (2 Gb di memoria) con un disco rigido capiente dove archiviare i lavori.

Quali programmi sono necessari?

All'acquisto in un negozio specializzato, il pc normalmente viene fornito con i principali programmi già installati. Il sistema operativo prima di tutto, cioè il programma che permette di interagire con le funzioni della macchina: praticamente una scrivania elettronica già organizzata per contenere gli strumenti di cui si ha bisogno. Per collegarsi a Internet, sono utili programmi che proteggono il computer dall'attacco di virus informatici, che possono compromettere il funzionamento del pc. Poi servono i programmi necessari all'utilizzo che se ne vuol fare: scrivere, gestire le foto, masterizzare i cd o i dvd e così via.

Tutto intorno a te, un mondo di periferiche

Se di monitor, tastiera e mouse non puoi fare a meno, ci sono altre periferiche (i dispositivi collegati al computer) facoltative. La stampante, per esempio: laser (silenziosa e veloce), a getto d'inchiostro (più economica, dà una stampa di qualità un po' inferiore) o nel modello che riunisce le funzioni di stampa, fax e scansione immagini. Lo zip, per trasferire i dati da un computer all'altro. O la webcam, una piccola videocamera da posizionare di fronte a te, per mandare la tua immagine attraverso la rete. Al computer, poi, attraverso le porte chiamate Usb, puoi collegare la fotocamera digitale e la videocamera per scaricare foto e filmati.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/fai-da-te/come-scegliere-il-computer$$$Come scegliere il computer
Mi Piace
Tweet