Con una manciata di bulbi 

È l’ora di preparare il terreno alle fioriture di primavera. Per ottenere un mix davvero magico, si può giocare con le bulbose. Ecco come

di Anna Maria Botticelli  - 09 Novembre 2011
Credits: 

Corbis

 
Tag: bulbi, piantare, fiori

Un giardino che fiorisce ai primissimi raggi primaverili è una festa  per gli occhi. Ma, per averlo, bisogna piantare i bulbi adesso. E, se  le solite aiuole sembrano banali, ecco una tecnica facile per avere  effetti sorprendenti.

VIA ALLA SCELTA

Innanzitutto  vanno scelti almeno tre tipi di bulbi e, in tutto, una sessantina di  esemplari. Per esempio, chi ama i fiori piccoli e le tonalità blu e  bianca può prendere 25 Chionodoxa luciliae (con fiori bluette a  stella); 20 Muscari azureum (con pannocchie azzurre); 15 Anemone blanda  White Splendour (simili a margherite bianche). Invece, se si cercano  colori solari e fiori più grandi, ser vono 30 narcisi Jetfire (giallo e  arancione), 20 crochi Golden Yellow (giallo oro) e 10 Iris hollandica  Apollo (bianco e giallo).

LE MOSSE GIUSTE

Dopo  aver aperto le confezioni, si mettono tutti i bulbi in una ciotola  capiente e, con le mani, si mescola bene. Chi ha il terrazzo, deve  procurarsi tre cassette lunghe 40 cm e riempirle per due terzi con del  terriccio universale. A questo punto, si prendono dalla ciotola 20 bulbi  scelti a caso e si mettono in una cassetta per volta, vicini tra loro.  Infine, si copre con la terra fino al bordo e si pressa bene. In  giardino, invece, ser ve un angolo soleggiato (basta un’area di 30x150  cm), da preparare con la zappetta. Poi si prendono i bulbi a manciate e  li si sparge, senza preoccuparsi di ottenere un effetto uniforme: vanno  piantati dove cadono, a una profondità doppia rispetto alla loro  altezza e con la punta verso l’alto.

OCCHIO ALL’ACQUA

Subito  dopo aver piantato i bulbi, si bagna con il getto a rosetta, per  impregnare la terra di acqua. Se non piove, bisogna innaffiare una volta  alla settimana, fino a metà dicembre. Si riprenderà a bagnare allo  spuntare delle prime foglioline, verso la fine di febbraio, due volte a  settimana, per tutto il periodo della fioritura.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/Con-una-manciata-di-bulbi$$$Con una manciata di bulbi
Mi Piace
Tweet