Curarsi con le piante: ecco come fare 

Dei fiori ammiriamo la bellezza, il profumo, il colore. Eppure loro sanno regalarci molto di più: la salute. Come vi sveliamo in questa pagina

di Anna Maria Botticelli

Molte piante non sono solamente belle. Possiedono anche speciali virtù, nascoste nelle foglie e nei fiori. Come le 12 che vi presentiamo che, per esempio, possono calmare la tensione e conciliare il sonno, aiutare la digestione difficile, attenuare il fastidio della puntura delle zanzare, alleviare i dolori reumatici. Questa guida vi aiuta a scoprire i benefici che si possono avere da ognuna di loro. E spiega quando e come vanno utilizzate.

Aloe

È una pianta grassa con foglie ricche di un succo gelatinoso disinfiammante. Come si usa. In caso di puntura di zanzara, si taglia un pezzetto di foglia e si passa sulla pelle, come fosse uno stick. Il sollievo è immediato.

Calendula

Questa grossa margherita gialla ha proprietà decongestionanti della pelle. Come si usa. Per lenire il dolore delle scottature solari, si fa un infuso con 2 cucchiai dei suoi petali e 1 tazza d'acqua bollente. Il liquido, filtrato e freddo, si applica con impacchi sulle parti arrossate del corpo.

Edera

Le foglie di questo rampicante sono analgesiche e combattono la cellulite. Come si usa. Basta mettere una manciata di foglie nell'acqua del bagno e si alleviano i fastidi dei cuscinetti di cellulite. In più si predispone la pelle al massaggio drenante.

Fiordaliso

I fiori azzurri hanno proprietà antinfiammatorie e astringenti. Come si usa. Si prepara un infuso con 1 cucchiaio di petali e 1 tazza di acqua bollente. Il liquido, filtrato e lasciato raffreddare, è ottimo per fare degli impacchi agli occhi. Soprattutto se arrossati o con le palpebre gonfie.

Lavanda

Ha foglie e fiori profumatissimi dall'effetto rilassante e disinfettante. Come si usa. Si mette nell'acqua del bagno un mazzolino di foglie e di corolle (hanno la forma di spighe). Oltre a distendere lascia la pella profumata. Ideale dopo lo sport.

Limoncina

La fragranza delle sue foglie tiene lontane le zanzare. Come si usa. Per evitare di essere punte, quando si trascorre una serata all'aperto, si passa qualche foglia di limoncina sulla pelle, polsi e caviglie.

Luppolo

Le corolle di questo rampicante alleviano l'ansia. Come si usa. Si mette una manciata di fiori in un sacchetto e lo si infila tra la fodera e il cuscino del letto: il suo profumo delicato rilassa e concilia il sonno.

Malva

Ha foglie dalle proprietà antinfiammatorie. Come si usa. Si versa in un pentolino 1 tazza di acqua e vi si fa bollire una manciata di malva per 10 minuti. Con il liquido tiepido si fanno sciacqui che leniscono il mal di denti. Le foglie cotte si applicano sulle gengive infiammate.

Melissa

Le sue foglie sono digestive e calmanti. Come si usa. Si prepara un infuso con 4 o 5 foglie e una tazza d'acqua bollente. Si beve in caso di cattiva digestione e quando si ha la nausea (come in gravidanza).

Mirto

Le foglie profumate di questo arbusto calmano i dolori reumatici. Come si usa. Si immerge nell'acqua calda della vasca 1 mazzetto composto da una decina di rametti. Quando è ammorbidito, mentre si fa il bagno, si strofina sui punti doloranti.

Salvia

Le sue foglie disinfettano e, in più, hanno un delicato potere abrasivo. Come si usa. Basta una foglia fresca sfregata sui denti per pulirli, rinforzare le gengive e lasciare l'alito fresco.

Viola tricolor

I suoi fiori hanno il potere di depurare la pelle grassa. Come si usa. Si fa sobbollire in una tazza di latte una manciata di corolle. Una volta filtrato, si applica freddo sul viso, come un latte detergente.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/curarsi-con-le-piante-ecco-come-fare2$$$Curarsi con le piante: ecco come fare
Mi Piace
Tweet