Erica 

Vuoi fiori che durino tutto inverno? Scegli l'erica, i suoi rametti legnosi sbocciano di rosa o rosso e ti accompagneranno fino a marzo.

di Annamaria Botticelli  - 24 Gennaio 2005

Da coltivare

È una pianticella con rami legnosi, foglie piccolissime e tanti fiorellini di colore rosa o rosso, talvolta bianco, che durano fino ai primi di marzo.

Dove coltivarla: Tieni il vaso all'aperto sul davanzale o in balcone: il caldo di casa fa appassire i fiori.

Come curarla: Evita di rinvasare l'erica: le radici sottili soffrirebbero.

Le attenzioni particolari: Fai in modo che il terriccio non asciughi mai del tutto. Se il balcone è soleggiato, bagna tutti i giorni. Finita la fioritura, taglia a metà i rametti e dai un po' di fertilizzante una volta al mese.

L'idea in più: L'erica è appassita? Non buttarla: si mantiene intatta per settimane, come un fiore secco.

Da vedere

L'erica è molto diffusa nel parco naturale della Baraggia, in provincia di Biella, un angolo naturale che si trova presso i comuni di Candelo e Cossato (per informazioni: tel. 015351128). Tempo permettendo, a novembre puoi ancora vedere gli ultimi colori dell'autunno ai giardini del Biviere, a Lentini, in provincia di Siracusa: esuberanti bougainvillee, candidi e profumatissimi gelsomini e l'inconfondibile datura dai fiori a imbuto. Per visitare i giardini, è obbligatorio prenotarsi, telefonando al numero 0957831449.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/erica$$$Erica
Mi Piace
Tweet