Fiori da balcone invernali

  • 1 6
    Credits: Shuttesrstock

    L'inverno può essere una stagione d'oro anche per il balcone e per gli appassionati di giardinaggio. Infatti, persino durante la stagione più fredda, è possibile godere della bellezza e dei colori di piante e fiori resistenti al freddo. Ma, non per questo, meno belli di quelli primaverili o estivi.

    Stiamo parlando di ciclamini, erica, gelsomino invernale e narcisi. Fiori dalle nuance sorprendenti e facili da coltivare, a patto di fare sempre attenzione alle variazioni climatiche. Alcuni di questi, infatti, possono sopravvivere bene anche se traslocati temporaneamente all'interno.

    Sfoglia la gallery e scopri quali fiori invernali possono abbellire il balcone.

  • 2 6
    Credits: Shutterstock

    Viola del pensiero

    Le violette sono tra i fiori invernali più belli e colorati. Nonostante la piantina possa sembrare "piccola", la viola richiede spazi piuttosto ampi. Quindi, in fase di messa a dimora o di rinvaso, è bene ricordarsi che i vasi devono essere ampi e che le piante vanno sistemate a circa 30 cm di distanza tra loro.

    Con la crescita della pianta, è necessario "traslocare" più volte i fiori da un vaso all'altro, crescendo proporzionalmente di dimensione.

  • 3 6
    Credits: Shutterstock

    Narcisi

    Il narciso, benché sia bellissimo e sembri quasi regale, non è un fiore pretenzioso. Infatti, si tratta di una pianta adatta anche a chi ha pollici non propriamente verdi.

    Il terreno non richiede particolari cure ma è importante, comunque, sospendere le irrigazioni della pianta nei momenti più freddi dell'anno.

  • 4 6
    Credits: Shutterstock

    Gelsomino invernale

    Il gelsomino fiore simbolo dell'inizio della primavera? Anche. Ma esiste un gelsomino tipicamente invernale, detto gelsomino di San Giuseppe, che regala piccoli fiori gialli tra gennaio e febbraio.

    Questa pianta è piuttosto resistente anche alle temperature fredde ma è bene posizionarla comunque in una zona abbastanza luminosa del terrazzo.

  • 5 6
    Credits: Shutterstock

    Ciclamini

    Fiori rosa, fucsia, screziati, lilla...il ciclamino è un vero trionfo di piacere per gli occhi. La pianta ama il clima fresco, infatti, è facile trovarla a primeggiare sui balconi montani in autunno.

    Quando il clima si fa davvero molto rigido, si può riparare il ciclamino creandogli una sorta di barriera in terrazzo. Oppure, è possibile trasferire la pianta dentro casa. Ma sempre lontana da fonti di calore e raggiungibile dalla luce.

  • 6 6
    Credits: Shutterstock

    Erica

    Dolce, delicata e romantica: è l'erica, una pianta perenne dalla fioritura invernale. L'erica è perfetta sia per il balcone o terrazzo, sia per essere coltivata dentro casa.

    All'erica piace il clima fresco e, soprattutto, umido. Per questo, quando compaiono i fiori, è importante assicurare una costante irrigazione alla chioma nebulizzandola con un apposito spruzzino.

/5

Un inverno con il terrazzo in fiore? È possibile, puntando sui fiori invernali. Per un dehors delizioso anche quando fuori fa freddo

L'inverno è la stagione delle coccole in casa, con la coperta, un libro e una tazza di caffè bollente. Ma perché abbandonare il balcone al suo destino non appena arrivano i primi freddi? Esistono piante e fiori in grado di regalare sorprese incredibili proprio nella stagione più grigia e rigida dell'anno.

Quindi, l'inverno può diventare un'opportunità per creare un dehors di tutto rispetto: un luogo magico dove gustare una cioccolata calda insieme alle amiche, avvolte nel plaid e godendosi i colori di ciclamini, narcisi ed erica in fiore.

Viola del pensiero

La viola del pensiero o violetta è una specie botanica che ama il freddo e che sa regalare colori magnifici al balcone. La viola necessita di un terreno fresco e ben drenato, dunque il consiglio è sempre quello di porre un po' ghiaia apposita sul fondo. Inoltre, è bene scegliere vasi spaziosi perché le piantine vanno sistemate ad almeno 30 cm di distanza l'una dall'altra.

La posizione ideale per la viola del pensiero è in una zona luminosa del terrazzo, non sotto il sole diretto ma nemmeno completamente in ombra quindi. Infine, si consiglia di eliminare immediatamente fiori e foglie secchi per favorire una rigogliosa fioritura.

Narcisi

Il narciso è un fiore autunnale e invernale, capace di regalare grandi soddisfazioni anche a chi è alle prime armi con il giardinaggio. La sua coltivazione è abbastanza semplice, l'importante è fare attenzione ai ristagni d'acqua ma questa regola d'oro vale in generale per tutte le varietà botaniche.

Il terreno richiesto dal narciso non deve avere caratteristiche speciali, è sufficiente acquistare un prodotto di alta qualità, leggermente argilloso. Se si procede alla messa in dimora della pianta in vaso, è importante fare attenzione alla profondità a cui vengono interrati i bulbi. Quest'ultima deve essere il doppio dell'altezza del bulbo. Per ottenere una bella fioritura, è bene interrompere le irrigazioni della pianta dall'autunno fino alla primavera.

Gelsomino invernale

Il gelsomino è un fiore solitamente associato alla stagione primaverile, tanto che il suo profumo riporta immediatamente alle prime fioriture e alle emozioni della bella stagione che arriva dopo l'inverno. Invece, esiste anche una varietà di gelsomino invernale (gelsomino di San Giuseppe), con fiori dal colore giallo e davvero molto "coreografica" per il terrazzo.

I suoi fiori fanno capolino tra gennaio e febbraio e la pianta non richiede particolari cure. La posizione è bene sia in una zona luminosa e, come accade per le altre varietà di fiori invernali, sarebbe bene sospendere l'irrigazione nei mesi più freddi accontentandosi delle piogge autunnali e invernali.

Ciclamino

Il ciclamino è una pianta meravigliosa poiché vive bene sia sul terrazzo in autunno e inverno, sia in casa. Per godere appieno della bellezza del ciclamino, si consiglia di creare un'apposita zona sul balcone che, in parte, possa riparare la pianta dalle aggressioni più severe del clima.

Per esempio, realizzando una piccola veranda o serra, aiutandosi con materiali di recupero (cassette della frutta). In alternativa, nei periodi più gelidi, si può trasferire il ciclamino indoor ma sempre lontano dai termosifoni o da altre fonti di calore. La pianta ama il terreno umido ma va seguita dal punto di vista di eventuali parassiti: è bene eliminare sempre i resti di foglie e fiori potati o caduti naturalmente.

Erica

L'erica è una varietà botanica perenne, ovvero riesce a sopportare bene tutti i tipi di temperatura. Predilige, però, i climi freschi e freddi. Nonostante ciò, l'erica si può coltivare anche in casa, facendo attenzione alla vicinanza a eventuali fonti di calore (proprio come accade per il ciclamino).

L'erica è disponibile in diverse varietà, ognuna di esse però ama il microclima umido. Quindi, sì alle irrigazioni ma, soprattutto, alle nebulizzazioni della chioma della pianta (utilizzando un apposito spruzzino). La fioritura dell'erica, delicata ma resistente, si presenta proprio all'inizio della stagione invernale.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te