Il mio orto è sul balcone 

Dai legumi all'insalata, molte varietà si possono coltivare in vaso. È facile, ci vogliono solo un po' di sole e questi consigli

di Annamaria Botticelli  - 20 Aprile 2006

Pomodori, melanzane e peperoni

Le varietà adatte al balcone sono quelle alte non più di mezzo metro o le specie che fanno pomodorini grandi come una ciliegia e melanzane  e peperoni di piccole dimensioni.

Dove metterle.

In pieno sole da metà mattina al tramonto.

In quale vaso.

Si può mettere ogni pianta in un contenitore a cubo di 30 cm di lato. Oppure se ne possono riunire tre in una fioriera lunga 60 cm. Il fondo del vaso va ricoperto con palline di argilla espansa. La terra giusta da usare è quella da orto

o, in alternativa, per pomodori.

Come curarle.

Alla terra vanno aggiunti due cucchiai di concime granulare a lenta cessione. Accanto a ogni piantina si infila una canna alla quale si legano i rami man mano che crescono. Durante la fioritura occorre togliere i getti sulla punta: serve per ottenere frutti più grandi.

Basilico, salvia e rosmarino

Le classiche piante aromatiche da cucina si acquistano già grandicelle, pronte da trapiantare.

Dove metterle.

Al sole, almeno da mezzogiorno al tramonto.

In quale vaso.

Si possono piantare le tre specie insieme in una ciotola di 40 cm di diametro. Vanno bene anche le cassette da gerani. La salvia e il rosmarino possono vivere diversi anni, a patto di coltivarli da soli in vasi di terracotta, di 20-25 cm di diametro. La miscela da usare è fatta, in parti uguali, da terra universale e sassolini che evitano i ristagni d’acqua, mal sopportati dalle aromatiche.

Come curarle.

Quando servono, basta spuntare con la forbice i rametti in cima alla pianta. Così si potano e si irrobustiscono. La salvia e il rosmarino si bagnano una volta alla settimana; il basilico ogni due giorni. Non si concimano.

Zucchine, fagioli e fagiolini

Si raccolgono da giugno ad agosto. Le varietà classiche di fagioli e fagiolini sono rampicanti, ma ce ne sono anche

di piccole e a cespuglio.

Dove metterle.

Basta mezza giornata di sole: dall’alba a mezzogiorno.

In quale vaso.

Per lo zucchino (raggiunge un metro di altezza) serve un vaso a parte, di 30 cm di diametro. Fagioli e fagiolini

possono crescere (anche insieme) in una fioriera profonda 25 cm. La terra da usare è quella universale.

Come curarle.

Fagioli e fagiolini, se sono rampicanti, hanno bisogno di un tutore per sostenere i tralci. Tutti e tre i tipi di piante si innaffiano a giorni alterni. Una volta al mese, si concimano con del fertilizzante per piante da orto. Per staccare gli zucchini maturi si usa il coltellino, mentre per i legumi basta una forbice.

Sedano, cetrioli e lattuga

Sedano e cetrioli riescono in altezza, mentre la lattuga (esistono anche varietà a foglia rossa) e tutte le varietà di insalata formano cespi bassi e compatti.

Dove metterle.

Basta un balcone luminoso anche non soleggiato.

In quale vaso.

Per ottenere un raccolto sufficiente per una famiglia di quattro persone, servono da tre a cinque piante per tipo. Il recipiente per questi ortaggi è una cassetta profonda 20 cm. Si può usare terra di tipo universale o da orto, più ricca di sostanze nutrienti.

Come curarle.

Il cetriolo ha bisogno di un sostegno per i rami che altrimenti si spezzerebbero sotto il peso dei frutti. Come il sedano e la lattuga va innaffiato due volte alla settimana in primavera, tre quando fa molto caldo. L’acqua si versa direttamente sulla terra per evitare di bagnare le foglie.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/il-mio-orto-e-sul-balcone$$$Il mio orto è sul balcone
Mi Piace
Tweet