La rosa che sta bene anche sul balcone 

Non è vero che la regina dei fiori può essere coltivata solo in giardino. Oggi esistono varietà che crescono perfino sul davanzale. Ecco la soluzione giusta per ogni problema di spazio

di Annamaria Botticelli  - 17 Maggio 2005

Rampicanti sulle pareti

Il tuo balcone è piccolo ma ridossato al muro? Puoi appendere una griglia e scegliere delle rose rampicanti. Le varietà adatte sono Eglantine, Wincester cathedral, Pat austin (rosa cipria) e Iceberg (bianco perla). Queste rose crescono fino a due metri di altezza: hanno bisogno di tanto sole, almeno sei ore al giorno, così fioriscono una volta a maggio e un'altra a settembre. Questo tipo di rose non va potato: taglia solo i rami secchi. D'estate innaffia tre volte alla settimana. D'inverno proteggi la pianta dal gelo: basta mettere uno strato di paglia sulla terra, tutt'intorno al fusto. Per farle arrampicare, basta accostare il vaso (sceglilo da 30 cm di diametro) alla parete su cui hai fissato la griglia (larga almeno un metro) e poi lega i tralci a mano a mano che si allungano e crescono.

A cespuglio nei cubi

Se hai un balcone abbastanza profondo ed esposto al sole per almeno mezza giornata, puoi coltivare i cespugli di rose (hanno un diametro di circa un metro). Vanno piantati in cubi da 30 centimetri di lato. Puoi sceglierli tra tantissime varietà: ci sono quelle che non superano i 60 centimetri di altezza come Gisella e Venere (di colore rosa), Brian (rossa), Forever Yellow e Demetra (gialle). Se vuoi dei rosai più grandi ci sono Concerto (ocra) e Quattro stagioni (con fiore doppio) che raggiungono gli 80, 100 centimetri. In autunno accorcia i rametti di una decina di centimetri. Queste rose fioriscono in continuazione da maggio a fine settembre. Basta aggiungere del fertilizzante specifico all'acqua delle innaffiature, due o tre volte al mese. Sospendi ad agosto: nel periodo più caldo è bene che la fioritura rallenti. In autunno accorcia i rametti di una decina di centimetri. Se però hai scelto piante che fanno rose solo tra maggio e giugno (come gli ibridi di Rosa rugosa o di Rosa centifolia), non potarle: perderebbero le bacche che producono in autunno.

Mignon nelle cassette

Hai un balcone stretto e puoi solo appendere cassette alla balaustra? Scegli tra le varietà di rose che arrivano a un'altezza massima di 40 centimetri. Per esempio, la Maidy (con fiori rossi o bianchi), la Serenella o la Tropico (entrambe con petali gialli). Metti due piante in ogni cassetta: sono così robuste che resistono anche al freddo, ma per farle crescere sane devi proteggerle da pidocchi e parassiti, perché se qualche foglia viene attaccata dal ragnetto rosso o dalla muffa bianca in poco tempo tutta la pianta viene infestata perché ha una fitta vegetazione. Per evitare che si ammalino, basta spruzzare le foglie una volta al mese con gli antiparassitari e gli anticrittogamici (contro le muffe). Queste roselline ti regaleranno fioriture bellissime: sbocciano per quasi dieci mesi all'anno, da febbraio fino a novembre. Poi a fine novembre vanno potate, lasciando i rametti lunghi dieci centimetri.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/la-rosa-che-sta-bene-anche-sul-balcone$$$La rosa che sta bene anche sul balcone
Mi Piace
Tweet