Le rose 

Vanno bene in giardino, come alberelli o rampicanti per una siepe profumatissima. Ma anche in terrazza, nonostante in vaso abbiano vita più breve

di Annamaria Botticelli  - 18 Maggio 2006

Come utilizzarle

In giardino, come alberelli o rampicanti per una siepe profumatissima. Ma anche in terrazza, nonostante in vaso abbiano vita più breve.

Quali sono le più belle

È solo una questione di gusto personale individuare la preferita. Le rose sono belle per il portamento (a cespuglio, slanciate o rampicanti) ma sono ricercatissime per il profumo. Tutte lo possiedono ma con note dominanti diverse: di mirra, in Belle Isis, una rosa antica; molto intenso in Alba Maxima, che si può usare per i pot pourri essiccati. Lady Hillingdon, ha l'odore caratteristico delle foglioline del tè; il profumo di Souvenir di Castagneto, color rosa perla, ricorda il lampone. Tra le rose moderne, Aloha è inebriante e Constance Spry, ha note speziate. Sono profumate tutte le rose inglesi, specie Abraham Darby, giallo albicocca, che ricorda una coppa di frutta. Ogni anno spuntano nuovi rami (prevalentemente spinosi) che, con il tempo, diventano duri e legnosi. Sono prevalentemente spoglianti, cioè perdono le foglie in autunno.

Le più facili da coltivare

Tutte le rose sono facili da coltivare. In vaso, il contenitore deve essere più alto che largo, perché le radici hanno bisogno di scendere in profondità. E la rosa ha bisogno di più attenzioni: rinvasi ogni due anni, potature per contenere la crescita, innaffiature e concimazioni costanti. Le più facili da coltivare (in vaso o in giardino) sono Claire Matin, rampicante; Iceberg, a cespuglio; The Fairy, a fioritura continua. Più alcune rose inglesi: Abraham Darby; Sharifa Asma oppure Sally Holmes, del gruppo Rosa moschata, sanissima, super rifiorente e ottima rampicante. Quanto all'esposizione, è meglio scegliere una posizione arieggiata e molto luminosa, senza sole diretto nelle ore più calde. Ottima quella a nord est, con il sole al mattino. Le rose sono longeve e, alcune, possono diventare centenarie.

Il terreno più adatto

Il migliore terreno è quello leggermente calcareo, di medio impasto, ricco di sostanza organica e ben drenato. Se la terra del giardino è troppo compatta o troppo sabbiosa, bisogna correggerla con l'aggiunta di materiale adeguato: letame maturo, humus di lombrico, torba concimata, compost, sabbia. Le rose non amano i ristagni di acqua alle radici e, quindi, bisogna assicurare un buon drenaggio facendo uno strato di ciottoli sul fondo delle buche di impianto.

Quanta acqua richiedono

La terra va tenuta discretamente umida, ma non bisogna bagnare eccessivamente né troppo spesso. Prima di innaffiare, è utile toccare la terra sotto i primi strati per controllare il grado di umidità. Se la rosa cresce in vaso, d'estate non bagnare mai a fine giornata, perché il contenitore è surriscaldato e si danneggiano le radici.

Il tipo di concime

I fertilizzanti chimici hanno un effetto troppo immediato che può debilitare la rosa. Meglio usare lo stallatico maturo in granuli, il compost o l'humus di lombrico. Si tratta di "alimenti" che nutrono la pianta con gradualità.

Quanto dura la fioritura

Dipende dalla specie e dalla varietà. Spesso quelle che fioriscono una sola volta (come Rosa banskiae) fanno più fiori, tutti insieme. La maggior parte fiorisce a maggio e fa una seconda fioritura in autunno. Iceberg, invece, è a fioritura continua. Si tratta di un cespuglio aperto ma eretto, con fiori semidoppi e bianchi: ottima per vaso e per aiuola. D'inverno, infine, è bene proteggere il terreno dal gelo con 10 centimetri di terra supplementare (un po' meno in vaso).

Dove acquistarle

Roses du Temps Passé Via Po 66, Frazione di San Genesio, Castagneto Po, Torino, tel. 011912982, www.vivaioannapeyron.com

Il giardino delle Rose, via Palastro 27, Chiesa Nuova (Fi), tel. 0558242388.

Il Mondo delle Rose, via Aretina 241, Le Sieci (Fi), tel. 0558328725, www.mondorose.it

La Campanella, via Campanella 3, Cervarese Santa Croce (Pd), tel. 0499910905, www.vivaiolacampanella.com

Le Rose di Nicola Cavina, piazza dei Tigli 12, Firenze, tel. 0557042217.

Rose Barni, via del Casello 5, Pistoia, tel. 0573380464, www.rosebarni.it

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/le-rose$$$Le rose
Mi Piace
Tweet