Orecchie d'elefante 

di Annamaria Botticelli  - 07 Ottobre 2005

Nome botanico: Kalanchoe beharensis (famiglia: Crassulaceae).
Da dove arriva: Sono originarie del sud del Madagascar.
Quanto costa: Da 15 euro in su.
Com'è fatta: La forma triangolare delle sue foglie, che spuntano da un fusto dritto, è inconfondibile. Sono spesse, biancastre e coperte di una peluria color ruggine.
Allo stato naturale la pianta può raggiungere tre metri di altezza. Da noi, al massimo, cresce fino a un metro.
Dove tenerla: In casa tutto l'anno, in un angolo luminoso.
Donna Moderna consiglia: È una pianta facile da coltivare, che ha bisogno di luce diffusa e abbondante, innaffiature regolari d'estate (due irrigazioni alla settimana) e terriccio quasi asciutto d'inverno.
Ai nostri climi, però, non fiorisce quasi mai. In primavera va comunque concimata.
In casa, infine, è normale che con il tempo perda le foglie più basse e il fusto non mantenga un portamento eretto.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/orecchie-d-elefante$$$Orecchie d'elefante
Mi Piace
Tweet