Pollice verde alle prime armi? Scegli i bulbi

Credits: Corbis
1 6

Se vuoi avere fiori splendidi ma il giardinaggio non è proprio il tuo forte l'ideale è cominciare con i bulbi. I bulbi in vaso sono infatti un vero concentrato di bellezza e sono facilissimi da coltivare e conservare.
Le informazioni che ti servono sono davvero poche e semplici. Ricorda che la maggior parte dei bulbi fiorisce una sola volta all'anno ma possono essere conservati e ripiantati di anno in anno. È quindi il momento di acquistarli al vivaio, goderne la fioritura e poi conservarli per arrivare pronti al momento della piantumazione.

Quando piantarli?
La regola generale vuole che i bulbi siano interrati in autunno (da settembre fino a dicembre) in terra piena o in vaso, per poi rifiorire, a seconda della specie, dai mesi di febbraio fino a maggio inoltrato.

Prepara i vasi per la dimora assicurandoti che il terriccio sia ben drenato. Pianta quindi il bulbo a una profondità di circa 10 centimetri, con la punta rivolta verso l'alto e le radici in basso. Fai inoltre attenzione a non "sovraffollare" i vasi, cercando di mantenere la distanza di circa 6/8 centimetri fra un bulbo e l'altro. Questa accortezza ne favorirà lo sviluppo e la crescita sana e rigogliosa.
Bagna subito abbondantemente e ripeti l'operazione quando il terriccio inizia ad asciugarsi. Attenzione però a non esagerare con le innaffiature: il rischio di far marcire i piccoli bulbi è dietro l'angolo.

/5

La primavera è alle porte: riempi davanzali e balconi di colorati e profumatissimi vasi fioriti

Vuoi provare a coltivare le orchidee? È più semplice di quanto sembra...

Porta la primavera in casa: tante soluzioni originali per rallegrare gli ambienti con i fiori.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te