Scarpetta di Venere 

Nome botanico: Paphiopedilum (famiglia: Orchidaceae). È una tipica orchidea terrestre delle foreste subtropicali che cresce spontanea nel Sud-Est asiatico

di Annamaria Botticelli  - 12 Settembre 2005

Perché sceglierla

La Scarpetta di Venere è elegante ma facilissima da coltivare. E, per una serata speciale, puoi metterla anche in casa.

Com''è fatta

Il fiore può avere colori diversi: verde pallido e rosso porpora sono le tonalità classiche. Spesso compaiono pennellate di colore contrastante o punteggiature rosso mattone. Al centro c''è un petalo a forma di pantofola: da qui il nome scarpetta di Venere. Le foglie sono disposte a ciuffi (è alta 35 cm).

Dove tenerla

Non ama la luce intensa né il caldo. Sta bene in un angolo ombreggiato e fresco.

Quanto costa

Da 12 fino a 20 euro, secondo il numero dei fiori.

Come curarla

Fiorisce una volta all''anno durante l''inverno. In autunno, fai in modo che, di notte, la temperatura sia molto più bassa rispetto a quella del giorno (ti basta lasciare aperti i vetri della veranda). Durante la fioritura, non esporla al sole diretto. Dopo, tienila all''ombra. Innaffia una o due volte alla settimana.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/scarpetta-di-venere$$$Scarpetta di Venere
Mi Piace
Tweet