Una goccia di fertilizzante al momento giusto 

Per sbocciare rigogliosi, tutti i fiori hanno bisogno di prodotti specifici. Con questo calendario saprai quando nutrire le tue piante. E come

di Annamaria Botticelli  - 20 Giugno 2005

quali piante

da interno: Gardenia, Pieris

da esterno: Singonio, Potos, Cissus

quale concime

Liquido. Questo tipo di fertilizzante è contenuto in flaconi da un litro oppure da mezzo litro. Scegli quello che sull'etichetta riporta il nome specifico della pianta a cui lo darai.

ogni quanto

Ogni 2 settimane

Alle piante acidofile (azalea, rododendro, gardenia) incomincia a dare il concime appena vedi i primi boccioli. Prosegui a intervalli di due settimane finché non smettono di fiorire. Con le piante verdi da interni usa il prodotto tutto l'anno.

fai così

Usa il tappo del flacone come misurino e, dopo averlo riempito, versa il fertilizzante in un litro di acqua, che avrai già messo nell'innaffiatoio. Bagna le piante normalmente: un litro d'acqua è sufficiente per 4 recipienti con diametro di 20 centimetri o per 8 vasetti grandi la metà.

quali piante

da interno: Ortensia, Rosa

da esterno: Ficus, Tronchetto, Dieffenbachia

quale concime

A bastoncini (venduti in confezioni da 10 o 20 pezzi) oppure a coni (li trovi in sacchetti da 20 o 25 pezzi). Si tratta di prodotti che contengono alte concentrazioni di sali minerali.

ogni quanto

Ogni 2 o 3 mesi

I coni si sciolgono gradualmente a ogni innaffiatura. Con le piante di casa puoi usarne uno ogni tre mesi (anche in inverno). A rose e ortensie, da maggio a settembre, metti un bastoncino ogni due mesi perché per le frequenti innaffiature estive i coni si consumano prima.  

fai così

Ortensia, rosa, ficus sono coltivati in vasi grandi, di circa 25, 30 centimetri di diametro. A circa 10 centimetri dal tronco della pianta, scava due fossette profonde due o tre centimetri. Inserisci nelle buchette i coni (o i bastoncini) e ricoprili di terra. Innaffia regolarmente.

quali piante

da interno: Geranio, Petunia, Fucsia

da esterno: Limone, Mandarino cinese

quale concime

In granuli. Questi prodotti, sempre molto concentrati, sono venduti in flaconi oppure in sacchetti di plastica di circa 250 grammi. Leggi l'etichetta: c'è scritto per quali tipi di piante sono adatti.

ogni quanto

Ogni anno

Concima quando sistemi nelle cassette i fiori acquistati o cambi il vaso. Tutti lavori che si fanno in primavera. Le sostanze nutrienti si sciolgono un po' ogni volta che bagni. Il loro effetto dura da due a tre mesi: dipende dalla quantità d'acqua che dai.

fai così

In alcune confezioni trovi un apposito misurino per dosare il prodotto. Se non c'è, miscela bene due cucchiaini di grani alla terra contenuta in un sacchetto da 10 litri. È la quantità che serve per riempire una cassetta lunga 30, 40 centimetri o un vaso con diametro di 25, 30 centimetri.

quali piante

da interno: Phalaenopsis, Cymbidium

da esterno: Limone, Spatifillo, Anturio

quale concime

Liquido, molto diluito, venduto già dosato. È contenuto in flaconcini di plastica da 10, 15 ml, chiusi con un tappino di gomma. Ogni scatoletta contiene 6 o 10 pezzi. Ce ne sono di specifici per bonsai.

ogni quanto

Ogni mese

Il liquido scende goccia a goccia nel terriccio. La durata di un flaconcino varia da 7 a 15 giorni, dipende dalla frequenza delle innaffiature. Attenzione: usa solo una dose al mese, altrimenti le piante si stressano e seccano. Ai bonsai e alle orchidee somministralo solo da marzo a ottobre.

fai così

Togli a un flaconcino il tappino. Se non riesci a svitarlo, taglialo con le forbici. Capovolgi la boccetta e inserisci il suo collo nella terra del vaso, almeno per due terzi della sua lunghezza. Mentre lo fai, non spremere il flacone, altrimenti il liquido scende tutto di colpo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/una-goccia-di-fertilizzante-al-momento-giusto$$$Una goccia di fertilizzante al momento giusto
Mi Piace
Tweet