Violetta persiana 

Nome botanico: Exacum affine (famiglia: Gentianaceae). Originaria dell''isola di Socotra, tra il golfo di Aden e l''Oceano Indiano

di Annamaria Botticelli  - 12 Settembre 2005

Perché sceglierla

Occupa poco spazio (i vasetti vanno da 7 a 15 cm) e i suoi fiori sprigionano un delicato profumo. Puoi sistemare diverse piantine un po'' ovunque, sulle mensole o in bagno (purché sia provvisto di finestra).

Com''è fatta

Le foglie, numerose, sono piccole e a forma di cuore. Il colore dei fiori è azzurro lavanda, ma ci sono varietà con corolle blu scuro, violetto o bianco. L''aspetto generale è quello di un soffice cuscino fiorito.

Dove tenerla

In posizione molto luminosa, ma non al sole diretto.

Quanto costa

Da 3,50 a 5 euro.

Come curarla

Ha bisogno di molta umidità. Se l''aria di casa è secca, innaffiala a giorni alterni e nebulizza ogni giorno le foglie. Ogni due settimane concima e togli le corolle quando sbiadiscono. Se lasci appassire qualche fiore, puoi raccogliere i semi e seminarli in un vasetto a fine inverno. Non coprirli con il terriccio: germinano più facilmente se prendono luce. Le nuove piantine impiegano due anni a fiorire.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/violetta-persiana$$$Violetta persiana
Mi Piace
Tweet