Le pale e i ventilatori 

Un semplice elettrodomestico o un elemento di arredo, in grado di aggiungere personalità a un ambiente? Esistono tantissimi tipi di pale da soffitto e di ventilatori, da tavolo, a piantana, a colonna

di Sergio Bariatti  - 12 Giugno 2006

Un semplice elettrodomestico o un elemento di arredo, in grado di aggiungere personalità a un ambiente? Esistono tantissimi tipi di pale da soffitto e di ventilatori, da tavolo, a piantana, a colonna. Differenti anche i materiali, dal metallo alla plastica, al midollino. Ma ciò che rende speciale ogni apparecchio è soprattutto il design: si va dai classici con una linea ispirata ai modelli del primo Novecento ai contemporanei che ricordano torri stilizzate. Però, qualsiasi sia la scelta estetica, è utile avere tutti gli elementi per capire se e quale ventilatore fa al caso vostro. Prima di decidere leggete qui.

A chi sono indicati

Sono l'opzione giusta se si vuole placare subito l'effetto afa a un costo abbastanza basso.

I vantaggi

I ventilatori sono facili da installare, si mettono dove serve, esistono in misure diverse, hanno design differenti, in inverno si ripongono e non occupano molto spazio. Le pale garantiscono una ventilazione omogenea e graduale di tutto l'ambiente in cui sono montate.

Gli svantaggi

I ventilatori rinfrescano soltanto la zona in cui sono orientati e si limitano a muovere l'aria senza raffreddarla e senza ridurre l'umidità. In più, creano correnti e quando si è sudati bisogna fare attenzione ai colpi d'aria. Le pale da soffitto devono essere installate da un tecnico qualificato e non possono essere tolte in inverno. Inoltre, escludono la presenza di un lampadario a sospensione: se non si mettono pale con la lampada, bisogna creare punti luce alternativi.

Al momento dell'acquisto

Prima di comprare un ventilatore è importante verificarne la semplicità d'uso, la praticità dei tasti di comando, la dimensione delle pale in relazione all'ambiente in cui si vuole metterlo. Controllate anche quanto è facile da spostare e quanto è lungo il filo dell'alimentazione, se è rumoroso e se è un modello che oscilla e ruota. Infine, la sicurezza della rete che protegge la ventola (deve essere a prova di bambino!). Per le pale, ricordate che la portata d'aria che producono corrisponde a una circonferenza di circa due volte e mezzo il loro diametro (installate a un'altezza di 2,50 metri).

Dove metterli

Qualsiasi superficie piana e stabile va bene per un ventilatore, a patto che sia lontano da ostacoli e con il cavo completamente srotolato per evitare surriscaldamenti. Per le pale, invece, ci vuole un ambiente sufficientemente ampio e con soffitti alti.

La manutenzione

È semplice: bisogna eliminare periodicamente la polvere con un panno in microfibra, poi passare le pale con uno straccio inumidito con acqua tiepida e detersivo neutro. Dopo avere staccato la corrente.

Come sfruttare l'aria della sera

Per allontanare il calore che si è accumulato in casa durante il giorno, dopo il tramonto del sole appoggiate sul bordo di una finestra o sulla soglia del balcone il ventilatore. Così può aspirare l'aria più fresca dall'esterno e spingerla all'interno, creando un piacevole ricambio.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/le-pale-e-i-ventilatori$$$Le pale e i ventilatori
Mi Piace
Tweet