Lo voglio NORDICO 

I giardini del Nord ti fanno sognare? Ecco tutti i consigli e gli accessori giusti per allestirne uno a casa tua. Qui trovi anche i trucchi per la manutenzione del teak

di Studio Bariatti  - 09 Marzo 2006

Protagonista di questo stile è il legno massiccio: le essenze più usate sono il pino, il teak o altre specie esotiche,  tutte molto resistenti all'umidità. Gli arredi sono solidi e resistenti, i complementi, caratterizzati dalla linea squadrata, sono facili da ambientare e belli da vedere. Le tonalità sono calde, ambrate e piacevoli al tatto grazie alla superficie liscia, morbida e compatta. Non occorre ingombrare lo spazio con tanti mobili, bastano pochi pezzi scelti per rendere accogliente anche il terrazzo più spartano. Gli arredi in legno massiccio, inoltre, non richiedono cure particolari e possono restare all'esterno per tutto l'inverno.

La panchina è un mobile jolly, una valida alternativa sia alle poltrone (con un semplice tavolino basso accanto dà vita a un angolo conversazione) sia alle sedie (è funzionale accanto al tavolo quando si mangia: più ospiti seduti in minor spazio!). Per renderla più comoda è sufficiente appoggiare sulla seduta un lungo materassino rivestito di tessuto grezzo (lino o cotone).

I pannelli grigliati a maglia quadrata o romboidale sono ideali per proteggere il terrazzo sia dagli sguardi indiscreti sia dai raggi diretti del sole; permettono di realizzare la composizione che si preferisce, di separare il barbecue dalla zona pranzo, di creare piccoli angoli privati, di guidare nella crescita le piante rampicanti. Inoltre diventano una pratica parete attrezzata semplicemente fissando delle mensole.

La pergola, coperta con una tenda di cotone impermeabilizzato, permette di utilizzare il terrazzo non solo d'estate, ma anche in primavera e in autunno, proprio come una veranda, perché è in grado di ripararlo dalla pioggia e dall'umidità notturna. Per rendere più comoda la gestione della luce e dell'ombra conviene scegliere una tenda che si può aprire e chiudere.

Gli accessori sono tutti di plastica colorata per "sdrammatizzare" la linea essenziale dei mobili in legno. Via libera a sgabelli, pouf, vassoi, lampade, ma senza esagerare: bastano pochi pezzi in un colore vivace.

L'angolo verde di un terrazzo in stile nordico deve prevedere dei piccoli alberi in vaso bassi e compatti, dice l'esperto.

La pianta: il geranio.

Perché: fa una cascata di fiori coloratissimi per un lungo periodo, da maggio a settembre.

Esposizione: ideale è a sud est.

Di che cosa ha bisogno: tanto fertilizzante da maggio a settembre, due volte al mese. Acqua tre volte alla settimana per il periodo della fioritura.

La manutenzione del teak

Per mantenere il legno di teak bello e inalterato nel tempo è sufficiente eliminare periodicamente lo sporco e la polvere con un panno; per una pulizia a fondo occorre spazzolare con acqua e sapone neutro e risciacquare abbondantemente. Nel caso di macchie ostinate si può ricorrere a detergenti specifici per legno (li vendono le aziende che producono i mobili da esterno) e sfregare la parte con una spugnetta abrasiva morbida.

Per ridare al legno la morbidezza originale bisogna ripassare la superficie ben asciutta con una carta vetrata finissima o con lana d'acciaio. Una volta all'anno è importante applicare un sottile strato di olio per teak, con un panno o un pennello, su tutte le parti del mobile.

Per gli arredi in pino silvestre la manutenzione diventa quasi inutile; questo tipo di legno, infatti, è impregnato con sali minerali che lo garantiscono inalterabile per 10 anni: quindi può stare all'aperto sempre, stagione dopo stagione.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/lo-voglio-nordico$$$Lo voglio NORDICO
Mi Piace
Tweet