• Home -
  • Casa-
  • Macchina per il caffè: quale scegliere in base ai tuoi gusti

Macchina per il caffè: quale scegliere in base ai tuoi gusti 

Capsule, macinato, cialde, americano, moka... indecisa sull'acquisto della macchina per il caffè? L'esperta ti spiega come sceglierla in base ai tuoi gusti e alle tue abitudini

di Cristina Aldrighettoni
 

Uno studio dice che chi beve il caffè amaro è affetto da narcisismo o disturbi psicologici... senza cadere negli estremi, se ci pensi, gli elettrodomestici che acquistiamo riflettono le nostre abitudini e le nostre piccole manie. Questo è particolarmente vero per la macchina del caffè, un piacere e una necessità, soprattutto per gli italiani. Ecco le macchine che più si adattano a diverse tipologie di persone... a seconda delle proprie abitudini e di come amiamo gustarci il caffè!

Macchina del caffè a capsule

Se sei una persona che va sempre di fretta e a cui piace il caffè bevuto al volo, una macchina del caffè con funzionamento a capsule potrebbe essere l'ideale. Particolarmente adatta a chi non ha voglia di troppa manutenzione o di leggere le istruzioni d'uso, occupa poco spazio in cucina e può essere riposta facilmente negli armadietti. Il serbatoio dell'acqua e raccoglitore delle capsule sono facilmente lavabili anche in lavastoviglie e una decalcificazione ogni tanto sono tutto quello che serve a mantenere in vita a lungo questo piccolo elettrodomestico. È una macchina intuitiva che permette di cambiare spesso tipologia di capsule dal momento che alcuni modelli possono preparare bevande al cioccolato, the verde, tisane, caffè d'orzo e ginseng. Spesso viene acquistata da giovani coppie e famiglie che sono a loro agio con gli acquisti online e non vedono come ostacolo l'eventuale ordine di capsule da effettuare via Internet. I modelli più venduti, hanno un servizio di assistenza che prevede un numero verde e il ritiro della macchina da riparare, direttamente a casa. I clienti sono poi particolarmente contenti della possibilità di avere informazioni d'uso e prenotazione di riparazioni, via call center, senza dover passare per forza dal rivenditore o dal centro assistenza autorizzato più vicino.

Macinato in grani

Questa tipologia di macchina viene acquistata spesso da intenditori del caffè, amanti dello slow food e della qualità. Veri sperimentatori del gusto amano acquistare i grani direttamente nelle torrefazioni, gustandone diverse tipologie. Questa macchina solitamente ha dimensioni piuttosto ingombranti, dal momento che deve contenere oltre alla struttura classica, anche il serbatoio per i chicchi e il macinacaffè. Le poche ad avere dimensioni contenute sono le macchine de La Pavoni che non sono proprio adatte a tutti: chi le acquista senza armarsi di tanta buona volontà o senza averne già avuta una in precedenza, potrebbe scoraggiarsi presto e farla diventare solo un bell'oggetto d'arredamento. Chi invece non vuole rinunciare alla qualità ma ama la tecnologia e ha spazio in cucina può acquistare modelli più moderni che permettono di regolare intensità del gusto del caffè semplicemente ruotando una manopola. La manutenzione in questo caso è doverosa e frequente sia per quanto riguarda la macchina che per quanto riguarda il macinacaffè interno. Può accadere che, nei sacchi di caffè che acquistiamo finiscano per errore dei sassi o altri residui potenzialmente dannosi per la macchina. Controllare quindi, sempre, come si presentano i grani prima di versarli nel serbatoio.

Caffè macinato classico o in cialde

Se all'inizio molte persone acquistavano con entusiasmo le cialde di caffè perché permettevano un utilizzo più veloce e pulito della macchina, ora sempre meno clienti sono interessati a questa funzione.  Se ami il caffè cremoso e bevi il caffè almeno due volte al giorno, questo tipo di macchina fa per te.  Se viene utilizzata di rado, infatti, il caffè preparato non esalta al meglio le sue qualità. Viene acquistata spesso in sostituzione ad un modello rotto o vecchio o da chi la ha sempre avuta a casa dei genitori e ora ne vuole una per sé. Non è difficile da utilizzare ma in fase di acquisto è consigliabile scegliere un modello che abbia una struttura solida e con meno plastica possibile e il cappuccinatore interamente in acciaio perché più facile da pulire e resistente alla pressione. Fatti mostrare dall'addetto il braccio portafiltro e prova ad agganciarlo alla macchina. Può capitare infatti che la filettatura non combaci o sia di uso difficoltoso, quando invece dovrebbe essere di aggancio veloce e sicuro. Il cappuccinatore può essere utilizzato per scaldare anche altre bevande, non solo il latte, ed è comodo in occasioni di emergenza. In questo caso la manutenzione si riduce al minimo: pulizia della macchina con apposito anticalcare, sempre ricordandosi di evitare i rimedi casalinghi. La frequenza di pulizia non ha tempistiche fisse ma dipende molto dall'utilizzo che facciamo della macchina e dalla durezza dell'acqua.

Macchina per il caffè americano

Alcuni penseranno che questa non vale come macchina del caffè e che si tratta di brodaglia. Effettivamente è un piccolo elettrodomestico molto anni Ottanta che viene utilizzato molto da persone con problemi di digestione o reflusso gastrico. Adatta a chi ama sorseggiare il caffè d'orzo, the e tisane, senza utilizzare ogni volta il bollitore elettrico: ha la praticità di riscaldare le bevande durante la giornata. È generalmente poco ingombrante, di lunghissima durata nel tempo e di semplice manutenzione: è sufficiente lavare la brocca e cambiare il filtro di carta. Esistono modelli con la brocca che mantiene il calore o con base riscaldata. Sarebbe preferibile, anche se non si vede il contenuto, acquistare un modello con recipiente in acciaio termico. I modelli in vetro sono molto belli ma se il caffè o il the rimane a lungo macchia il vetro e se la brocca si rompe può essere difficile trovare il ricambio. Se non si vuole sostituire spesso il filtro di carta si può scegliere un modello con il cosiddetto "golden filter", un filtro fisso in metallo che sembra dare anche migliori risultati per quanto riguarda il gusto della bevanda.

Moka elettrica

La moka elettrica è a tutti gli effetti una macchina del caffè. La versione per così dire "moderna" della classica moka in alluminio spopola tra studenti fuori sede, campeggiatori e amanti del caffè appena svegli. E per "appena svegli" si intende davvero "appena svegli" perché alcuni la tengono addirittura sul comodino! Questo tipo di moka ha una indiscussa praticità d'uso: minimo ingombro, parti lavabili facilmente, pochi intuitivi pulsanti di comando e ci dà una cosa che le altre non hanno: il timer. Puoi programmare la sera prima l'ora in cui vorrai gustare il caffè la mattina dopo! Inoltre esiste anche la funzione di mantenimento in caldo per 15 minuti. Qui, inutile a dirlo, le operazioni di manutenzione non esistono.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/macchina-caffe-migliore-quale-scegliere$$$Macchina per il caffè: quale scegliere in base ai tuoi gusti
Mi Piace
Tweet