Così ti proteggi dall’inquinamento domestico

Credits: Corbis
1 5

RIDUCI L'ELETTROSMOG IN SOGGIORNO

Togli la corrente alla tv
«La radio e il televisore emettono onde anche da spenti, se non stacchi la spina. Ma puoi neutralizzare il problema collegando le loro prese, e quelle dei lettori e delle consolle per videogiochi, a una ciabatta o un apparecchio “stand-by controller”. Così basta premere un solo pulsante per togliere corrente a tutti» spiega Katiuscia Eroe di Legambiente.

Arreda con le pietre
Secondo alcune discipline orientali, quarzo, malachite, ametista, tormalina e perfino i cristalli di sale assorbono le onde elettromagnetiche. Puoi usarli come soprammobili o fermacarte e tenerli vicino agli apparecchi inquinanti, così limiterai il loro impatto.

Spegni il wi-fi
«La connessione internet senza fili e i cordless sono le principali fonti di elettrosmog domestico: spegni il router almeno di notte e, quando puoi, tieni il telefono portatile sulla sua base» suggerisce l’esperta di Legambiente. Se devi acquistarlo, compra un cordless eco, che si spegne automaticamente, e quindi non emette il segnale, quando non lo usi.

/5

Le onde emesse da telefoni, computer e tv fanno male? La scienza non ha dati certi. Intanto, però, per ridurre l'elettrosmog arrivano carte da parati speciali, cordless eco e prese intelligenti

I principi del Feng Shui tengono conto della presenza di campi magnetici ed energetici nella disposizione degli arredamenti

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te