Organizzare le pulizie di primavera stanza per stanza 

Vuoi dedicarti alle pulizie di primavera ma l'idea ti spaventa? Dividi il lavoro in piccole tappe, stanza per stanza

di Raffaella Caso
 

Quando arriva la primavera la nostra voglia di rinnovamento ci porta anche a pulire e rinfrescare la casa. Per non sentirti sopraffatta dal lavoro, organizzati per dividere le pulizie di primavera in tappe, magari un giorno alla settimana da dedicare ad una stanza alla volta.

Prima di cominciare, cerca di organizzarti in modo da fare le pulizie in modo ecologico. La casa sarà pulita in modo naturale e sano. Ti sarà sufficiente un kit minimal ed economico.

Pulizie di primavera: la cucina

- Per prima cosa lava tende e finestre. Smonta la tenda della cucina e mettila in lavatrice. Appena lavata tirala bene e appendila, così non andrà stirata. Intanto pulisci infissi e vetri.

- Svuota il piano di lavoro (riponi tutto in una stanza diversa) ed elimina tutto quello che è in giro.

- Comincia a pulire la cucina, partendo dall’alto (non dimenticare di spolverare i muri e il soffitto). Poi dedicati ai cassetti: svuota un cassetto alla volta, puliscilo bene con un panno umido, elimina gli oggetti inutili e rimetti tutto a posto. Dedicati a mensole e sportelli. Poi svuota gli interni e lava bene ogni parte. Ricordati di asciugare bene.

- È il momento di pulire il frigo con acqua e aceto: svuotalo e puliscilo bene. Rimetti dentro il cibo solo dopo aver controllato tutto (scadenze, ecc).

- Per pulire il forno usa una miscela di bicarbonato, sapone di Marsiglia liquido, olio essenziale di limone e acqua calda.

Leggi anche: Come pulire il forno con i prodotti naturali

- Infine dedicati al piano di lavoro, al lavabo e ai pavimenti.

Pulizie di primavera: il bagno

- Anche qui, come prima cosa, smonta la tenda e lavala. Pulisci finestre e vetri. Appendi la tenda lavata a fine pulizia.

- Svuota completamente il bagno da asciugamani, accappatoi e tutto ciò che trovi sul piano.

- Controlla tutti i cassetti, uno alla volta: svuota, pulisci, elimina, metti a posto... questa è la parte più lunga!.

- Ora comincia a pulire le parti esterne, cominciando dall’alto (muri e soffitto). Poi dedicati a specchio, calorifero, piastrelle, sanitari, piano e lavabo, e box doccia o vasca. Usa uno spazzolino da denti vecchio per i dettagli e i punti difficili.

Pulizie di primavera: il soggiorno

- Come in cucina e in bagno, dedicati alle tende e ai vetri come prima cosa e comincia a pulire partendo dall’alto (leggi sopra i dettagli).

- In soggiorno hai probabilmente due parti lunghe da affrontare: libreria e divano. Svuota tutta la libreria, puliscila bene e rimetti nella libreria i libri (se riesci fai una selezione). Per il divano, se è foderato, togli la fodera e lavala in lavatrice. Aspira. bene il divano in tutte le sue parti.

- Pulisci anche tutto il resto: caloriferi, quadri, spazio giochi dei bambini, tavolo da pranzo, sedie. Non dimenticare i punti luce. Quando tutto è pulito, aspira e lava a fondo il pavimento e riattacca le tende.

Pulizie di primavera: le camere da letto

- Per la pulizia di primavera delle camere da letto procedi come nelle altre stanze. Pulisci anche gli armadi esternamente, ma dedicati al cambio di stagione e alla pulizia degli interni un altro giorno, altrimenti diventa un lavoro immane!

- Puoi pulire i materassi aspirando ambedue i lati. Poi cospargi di bicarbonato, lascia agire circa due ore e poi passa l’aspirapolvere.

Ora dovresti già sentirti molto meglio!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/pulizia/pulizie-di-primavera-stanza-per-stanza$$$Organizzare le pulizie di primavera stanza per stanza
Mi Piace
Tweet