• Home -
  • Casa-
  • Scopa ricaricabile, le cose da sapere prima di acquistarla

Scopa ricaricabile, le cose da sapere prima di acquistarla 

Cerchi un elettrodomestico che ti aiuti davvero nelle pulizie di casa? La scopa elettrica ricaricabile può fare per te! Ecco tutto quello che c'è sa sapere

di Cristina Aldrighettoni
Credits: 

Shutterstock

 

Le campagne pubblicitarie di elettrodomestici per la pulizia puntano quasi tutte su leggerezza e la maneggevolezza. Minimo sforzo, massimo risultato. La scopa elettrica ricaricabile senza fili è la perfetta incarnazione di questo concetto e le vendite dimostrano che il cliente le apprezza molto. Sono prodotti creati apposta per farci risparmiare tempo e spazio dato che gli ultimi modelli possono essere tranquillamente anche nascondere dietro ad una porta. La perfetta integrazione di accessori per i tessili o l'agilità di estrazione del serbatoio che si trasforma in potente aspirabriciole sono comodità impagabili. I primi modelli avevano dimensioni considerevoli e motori troppo leggeri che andavano a scaricarsi subito mentre ora si arriva fino ai 32 Volt di potenza con un peso che è la metà rispetto ad una scopa elettrica con il fiIo.

Ecco le domande più frequenti di chi acquista una scopa ricaricabile (con le risposte dell'esperta):

Se la scopa elettrica è ricaricabile vuol dire che la batteria dura poco?

Questa è l'obiezione principale. Molti pensano che a metà lavoro potrebbero esser costretti a metterla in carica e che questo tipo di elettrodomestico vada bene solo per abitazioni medio piccole. Non è cosi perché i modelli di nuova generazione hanno la possibilità di ricarica veloce per poter mettere di nuovo in funzione la scopa e terminare le pulizie nel caso la batteria si esaurisse. Attenzione a non fare l'errore di utilizzarla al massimo della sua potenza: la tempistica di autonomia di pulizia riportata sulla confezione non si riferisce a quel tipo di utilizzo ma al livello medio.

Se è ricaricabile sarà senza sacco... e le allergie?

Esistono sempre più modelli con apertura del serbatoio facilitata e studiata appositamente per non venire a contatto con il contenuto, filtri interni lavabili e anti acaro riconosciuti da enti certificati, per non disperdere polveri nell'aria neanche mentre aspiriamo. Verifica attentamente che sia indicato sulla confezione se il filtro è anticaro; fatti mostrare dall'addetto alla vendita la procedura di svuotamento del serbatoio per capire se può essere davvero comodo per te! Inoltre si può acquistare un modello predisposto per chi ha animali in casa, anche se non li hai. Spesso i prodotti pet friendly hanno filtri ancora più potenti.

Ci sono tutti gli accessori delle scope elettriche classiche?

I nuovi modelli hanno accessori interscambiabili e spazzole specifiche, esattamente come nelle scope elettriche più classiche o forse anche di più: luci Led che illuminano il tracciato sul pavimento davanti la spazzola, filtri speciali anti acaro certificati, serbatoi estraibili che diventano aspirabriciole con relativi beccucci e setole per spolverare e pulire fessure e angoli, tubi prolunga per arrivare dove con la scopa non si arriva. Cerca di acquistare un modello che abbia una spazzola il più possibile adatta alla tua tipologia di pavimento, non acquistarne una con battitappeto incorporato se non hai nemmeno un tappetino per casa. Se non vuoi invece troppi accessori, la soluzione sono i modelli con spazzola triangolare, comodissimi per arrivare nei punti più difficili senza fare troppe manovre.

Le scope ricaricabili sono davvero leggere e maneggevoli?

Sì! Calcola che le scope cordless hanno un peso medio che si aggira attorno ai 5 chili, che sono veramente pochi anche per pulire agevolmente lunghe rampe di scale. Chiaramente non sono abbastanza leggere per aspirare gli angoli in alto del soffitto come si farebbe con il bastone prolunga di un aspirapolvere a traino ma se senti di avere anche questa esigenza ti consiglio di acquistare un modello con il motore posizionato in alto rispetto alla struttura della scopa , per manovrarla meglio. Una cosa importantissima da tener presente è invece la capacità di snodo della spazzola: fai una prova in negozio per vedere se si appiattisce davvero tutta al suolo e non ha la parte terminale della scopa troppo grossa. Un modello così ti servirà per arrivare davvero a pulire sotto a divani, letti e mobili di casa, senza scomodare altri elettrodomestici!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/scopa-ricaricabile$$$Scopa ricaricabile, le cose da sapere prima di acquistarla
Mi Piace
Tweet