Spazio ottimizzato nella casa di 65 mq

  • 1 13
    Credits: Michela Savio

    Una ristrutturazione vincente: i locali rimangono nella stessa posizione, ma tutto migliora: cucina e tinello insieme, camera con cabina armadio, il bagno diviso in due e un ripostiglio nuovo.
    Il progetto di ristrutturazione è dell'architetto Antonio Sabatino di Pescara) che in poche mosse ha rivoluzionato tutto, migliorando la funzionalità e creando piacevoli effetti decorativi.

    nella foto la planimetria del PRIMA

  • 2 13
    Credits: Michela Savio

    L'ingresso-corridoio rimane ben delineato, ma non sembra più un "budello" stretto e buio. La parete vetrata che divide la cucina lo illumina. Sul fondo, raddrizzata la porta della camera, grazie a un'intercapedine si creano 3 nicchie con fondo scuro e faretti dove esporre pezzi d'arte. L'effetto prospettico è enfatizzato dai faretti allineati a soffitto e dai quadri. La cucina abitabile (prima tinello) sembra inglobare il corridoio grazie alla vetrata trasparente. Interessanti i ribassamenti sopra le basi allineate sulla parete lunga: incorporano pensili, cappa e faretti. La nicchia di cm 180, destinata alle 3 colonne frigo, forno e dispensa, è rubata all'ex-cucinotto trasformato in ripostiglio con lavatrice, accessibile dal corridoio. In bagno prima si entrava attraversando tinello e cucinotto. Ora è diviso in due: doccia e sanitari vicino alla finestra; mobile-lavabo nell'antibagno, che si apre sulla cucina e sulla camera. La camera rimane grande (15 mq) nonostante la creazione della super-cabina armadio (3,80 mq). Nel soggiorno, che rimane invariato, il gioco di colore alle pareti cambia la percezione dello spazio, destinato al relax con ampi divani, libri e tv.

  • 3 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    L'ingresso-corridoio rimane ben delineato, ma non sembra più un "budello" stretto, lungo e buio. La parete vetrata che divide la cucina lo illumina a giorno. Sul fondo, raddrizzata la porta della camera, grazie a un'intercapedine si creano 3 nicchie con fondo scuro e faretti dove esporre pezzi d'arte. L'effetto prospettico è enfatizzato dai faretti allineati a soffitto e dai quadri.

  • 4 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Uno sfondo rosso intenso fa risaltare forme e colori.
    Nel living dalla personalità decisa, il divano e la dormeuse sono di linea classica ma di misure ampie.
    Mensole ad alto spessore del sistema Laltrogiorno (Tumidei).
    Lampada da terra con braccio e paralume a cilindro minimal-classico.

  • 5 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Lo sguardo spazia anche in pochi metri, se passa da una stanza all'altra.
    La porta del salotto, dopo la ristrutturazione, si affaccia sul corridoio e, da qui, sulla camera (ma il letto non si vede).
    La parte scura dei divani è in contrasto con le sedute imbottite e i cuscinoni bianchi o millerighe.
    E il bianco degli infissi e delle mensole si stacca dal rosso: una geometria di colori e linee che dà carattere alla casa.

  • 6 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    La cucina (che prima non era qui) è accogliente: tavolo al centro allungabile per gli ospiti. E anche materiali detti freddi, come acciaio e vetro, ben mixati e illuminati, creano il ''cuore di casa''

    La parete/dispensa Un lato della cucina è tutto dedicato alle colonne-contenitore con il forno (Whirlpool) inserito al centro e il frigocongelatore incassato.
    I mobili in rovere tinto grigio, modello Progetta (Perlini), sono racchiusi nella muratura, così il volume e il colore scuro non risultano eccessivi.
    A terra, maxi-piastrelle in grès porcellanato, cm 50x50, Evolution avorio (ABK).

  • 7 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Pranzo dal look office Nella cucina moderna e scura, sta bene l'insieme lineare tavolo+sedie ispirato al mondo dell'ufficio.
    Per ravvivare il pranzo, ecco le ceramiche colorate e il quadro carico nei toni.
    Tavolo Arizona, in acciaio cromato con gambe in rovere grigio piano in cristallo estensibile, cm 85x140/220; sedie Lithos in acciaio cromato e rovere grigio (tutto di La.Mu.)

  • 8 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Dettagli di design
    Sulla cucina, mensole luminose che fanno parte del modello Progetta (Perlini) e cappa Mira (Falmec) elettronica, larga cm 40, qui un po' modificata nell'estetica esterna.
    Sul lavello (Foster), miscelatore Oxygene (Gessi). Porte, su disegno, in vetro mm10 temperato satinato.
    Incornicia il tutto il ribassamento in cartongesso, con faretti ad incasso.

  • 9 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    L'armonia, che predispone a calma e riposo, viene dai toni e dai mobili orientali. Il letto basso e le ante sono giapponesi, cinese è il ''mobile nuziale'' rosso.

    Prospettiva futon Un letto basso, senza testiera e pediera, alleggerisce la camera. Qui, Tatami Bed in faggio massello, con piano in stuoie tatami e materasso futon in cotone; può essere in varie misure, anche con un'altra base o materasso (Cinius).
    Il mobile rosso ''della dote'', un tempo usato per il corredo delle spose cinesi, lo trovi simile nei negozi di arredi orientali.
    Tra l'etnico e il moderno la lampada-scultura.

  • 10 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    La cabina armadio Japan è realizzata su misura da Cinius, in faggio massello lamellare.
    Le ante in cotone lavabile antimacchia, o in altri materiali, possono essere in 12 colori e scorrono nel binario in alluminio (ricoperto in legno) a soffitto, così non si ha niente a pavimento.
    Cassettiera e ripiani fanno parte dell'attrezzatura che completa la cabina.

  • 11 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Un nuovo passaggio intelligente ha risolto il cambio d'uso delle stanze: è stato aperto tra cucina e camera e divide in due zone il bagno

    Lavabo in nicchia tra camera e cucina  Un'astuzia salvaspazio: collocare nell'antibagno il lavabo (v. pianta a pag. 96); i sanitari sono nel piccolo bagno di fronte.
    La porta verso la camera è in cristallo satinato, così passa la luce naturale.
    Piastrelle in grès e decori in metallo, Evoluzione avorio, cm 11x33 (ABK).
    A terra, le piastrelle avorio (ABK) creano un passaggio visivamente continuo con il parquet prefinito in rovere naturale (Cosmo).

  • 12 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Gioco di piastrelle coordinate
    Per le piastrelle di tutta la casa puoi usare varianti di misura, colore e decoro di una stessa linea.
    Fai solo attenzione a sceglierle resistenti e adatte per i pavimenti.
    Qui Evolution (ABK) è nella stessa variante avorio, per bagno e cucina.
    Ma sono state distribuite le misure, quadrate e maxi per il pavimento della cucina; medie per quelle del bagno.
    Strette e decorate nella nicchia del lavabo; nello stesso formato ma semplici per le altre pareti.

  • 13 13
    Credits: Andrea Vierucci, Franca Speranza

    Comfort essenziale il lavabo è fuori, quindi nel minibagno, sotto la finestra a doppia apertura (battente e vasistas) ci sono solo vaso e bidet, serie Sa02 (Galassia).
    Nell'angolo libero è stato messo il box doccia ad ante curve, salvaspazio, modello Giada (Novellini).
    Il colore uguale e chiaro tra pavimento e pareti (Evolution di ABK cm 33x33 e cm 11x33) fa sembrare più ampio lo spazio.

/5

Stanze a misura di desideri: una cucina accogliente, un living di carattere, un bagno diviso in due. E il corridoio prende importanza e diventa galleria d'arte  

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te