Viaggio intorno al letto 

"Senza un buon sonno, poco ci si può attendere dai due terzi della vita!". L'ha detto il pittore francese Henri Matisse, e questa frase è perfetta per sintetizzare il concetto che dormire è importante ma riposare bene è indispensabile. Tutto quello che devi sapere su materassi, reti e cuscini. Perché un terzo della tua vita lo passi davvero... tra due guanciali

di Simona Preda  - 09 Febbraio 2006

Un problema, una soluzione

Se hai spesso mal di schiena, dormi su un materasso che accolga il tuo corpo, non che lo respinga. Se è rigido non va bene, spiega il dottor Stefano Negrini, direttore scientifico di Isico (Istituto scientifico italiano colonna vertebrale) di Milano. Bisogna mantenere la giusta curvatura della colonna, e a ciò provvede anche la rete a doghe.

Se respiri male e russi, come capita a un adulto su due, dice il dottor Alessandro Oldani, del Centro di medicina

del sonno dell'ospedale San Raffaele di Milano, non dovresti dormire a pancia in su ma sul fianco, con un cuscino alto che riempia lo spazio tra la spalla e la guancia.

Se hai qualche chilo di troppo hai bisogno di un materasso più rigido. La resistenza del materasso, spiega il

dottor Negrini, deve essere proporzionata al peso. Così, se sei magra e minuta, prendine uno più morbido.

Se sei incinta, nei primi mesi dormi con le gambe sollevate da un cuscino, consiglia il dottor Negrini. Alla fine

della gravidanza, è meglio mettersi sul fianco, perché il feto può comprimere i vasi sanguigni.

Se hai dolori cervicali devi mantenere l'allineamento tra collo e colonna, dice il dottor Negrini. Quindi ti ci vuole un cuscino che sostenga il collo, senza che la testa ceda.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
casa/viaggio-intorno-al-letto$$$Viaggio intorno al letto
Mi Piace
Tweet