Mini cake allo yogurt con lamponi e crema al cioccolato bianco

  • 1 11

    "E’ sempre molto difficile descriversi, comunque mi chiamo Stefania sono nata a Jesolo in provincia di Venezia. Sono un'inguaribile ottimista, testarda, timida e riservata forse troppo spesso. Amo ridere scherzare, amo la montagna anche se vivo in un paese di mare. Ho 51 anni ma io credo solo anagraficamente, ho un lavoro che mi impegna per molte ore al giorno e che mi piace, e per quanto posso, coltivo una passione per la pasticceria. Quando posso amo stare nella mia cucina che profuma sempre di vaniglia, frolla e cioccolato e li preparo ciò che mi piace di più: i dolci".

    Si presenta così Stefania Dalla Pria, food blogger di Formine e Mattarello, parte del nostro Sweet Team.

  • 2 11

    Ingredienti per 6 porzioni per uno stampo rettangolare di 30x18 cm

    Per la pasta base

    4 uova

    150 gr. di zucchero

    100 gr. di yogurt naturale intero

    60 gr. di mandorle tritate

    100 ml. di olio di mais

    4 gr. di lievito per dolci

    buccia grattugiata di 1 limone

    l'interno di 1/2 bacca di vaniglia

    1 pizzico di sale

    300 gr di cioccolato bianco

    40 gr. di panna liquida

    40 ml. di liquore al limoncello

    confettura di lamponi

    lamponi freschi

    cioccolato bianco per glassa

    Prepara la crema facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con la panna. Quando il cioccolato sarà ben sciolto e amalgamato alla panna, versalo in un recipiente di vetro e fai raffreddare sempre mescolando. Quando sarà intiepidito, aggiungi il limoncello poco per volta e sempre mescolando fino ad ottenere un composto bello liscio e fluido.

    Riponi la crema in frigorifero qualche ora a rassodare. Intanto prepara la pasta base.

    Metti in un recipiente le uova con lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e l'interno della bacca di vaniglia.

  • 3 11

    Monta il tutto bene quindi, aggiungi lo yogurt e amalgamare al composto facendo attenzione a non smontarlo.

  • 4 11

    Versa il composto nella teglia.

  • 5 11

    La teglia deve essere imburrata e infarinata e metti in forno caldo a 175° per 20 minuti.

    Infine aggiungi la farina mischiata alle mandorle tritate e al lievito alternandola con l'olio.

  • 6 11

    Quando il dolce sarà cotto, fai raffreddare.

  • 7 11

    Ricava, con l'aiuto di un coppapasta di 8 centimetri di diametro, 6 cerchi.

  • 8 11

    Da una striscia di acetato ricava dei cilindri che ti aiuteranno a distribuire sopra la base, la confettura di lamponi e la crema di cioccolato bianco. Fai scaldare la confettura in modo da farla ammorbidire quindi, distribuisci sopra la pasta base uno strato di confettura di lamponi di circa mezzo centimetro aiutandoti con una sacca da pasticceria.

  • 9 11

    Quando la confettura sarà ben fredda, distribuisci sopra uno strato di crema al cioccolato dello spessore di circa mezzo centimetro. Fai rassodare in frigo, quindi rimuovi il cilindro di acetato e livella bene la crema se necessario.

  • 10 11

    Per decorare: fai sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, versalo su un foglio di carta forno, stendilo di uno spessore uniforme e sottile (3 mm circa), quando sarà quasi completamente rassodato con uno stampino rotondo ricava dei cerchi.

    Aiutati con una spatola per estrarre i cerchi.

  • 11 11

    Queste decorazioni andranno poi distribuite nella circonferenza del dolce.

    Decora con dei lamponi freschi e pistacchi tritati.

/5

Tortine formate da una pasta di base morbidissima farcita con della confettura di lamponi: sono le dolci delizie della food blogger Stefania Dalla Pria

Per chi ama i dolci, il dessert è la parte più buona del pasto, quella più attesa, la ricompensa, la coccola, lo sfizio dopo tanto faticare, in cucina e fuori. Solo che i dolci di solito sono nemici della linea per il loro alto contenuto calorico e i loro ingredienti golosi. Non tutti, però: queste minicake suggerite dalla nostra Stefania Dalla Pria, food blogger di “Formine e mattarello” sono in monoporzioni, a base di yogurt e lamponi, studiate apposta per potersi fermare dopo il primo assaggio. Perfette come merenda o alla fine di una cena tra amici, sono facili e veloci da preparare. Sulla loro bontà garantiamo, ma sul fatto che riuscirai a fermarti dopo la prima, no.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te