Tartelette di fichi al vino rosso

  • 1 5

    "Non so niente di nonne che tirano la sfoglia dei ravioli, né di mamme che sfornano con fierezza arrosti perfetti. Vengo da una famiglia che non nutre per il cibo il minimo interesse e considera l’atto di prepararlo una gran seccatura. Ho alimentato in segreto il mio epicureismo culinario (e non solo culinario) fino al giorno in cui non ho smesso di essere una figlia e non ho avuto una cucina tutta per me”, spiega Serena Grossi di Omini di Pan Pepato

    "Considero la preparazione di un piatto un’espressione creativa, al pari della scrittura e della fotografia, i tre canali attraverso cui il mio blog comunica e che cerco da cinque anni di perfezionare, nella convinzione che, come scrisse Karen Blixen 'un artista non è mai povero' ".

  • 2 5

    Per realizzare queste tartelette Serena ha utilizzato l’impasto delle tipiche ciambelline toscane, con Chianti e olio d’oliva.

    La farcitura proviene invece da un ristorante stellato di Londra, che propone una crostata di fichi bagnati in uno sciroppo di tabacco: "ovviamente non mi sono spinta a tanto, perché prepararlo in casa sarebbe pericoloso, a causa dei ristrettissimi tempi d’infusione dello sciroppo, pena la tossicità dello stesso".

    Ma in commercio esistono degli ottimi aromi al fumo, che permettono di prendere ispirazione dal celebre dessert.

    Ingredienti per circa 20 tartelette mignon:

    1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva
    ½ bicchiere di vino rosso
    ½ bicchiere di zucchero di canna + il necessario per caramellare
    300 gr di farina 00
    50 gr di farina di riso
    1 cucchiaino di lievito in povere
    confettura di pere (o altra confettura bianca a tua scelta)
    20 fichi ben sodi
    aroma “fumo” (nei negozi specializzati)

    In una terrina capiente, mescola l’olio, il vino e lo zucchero. Unisci le due farine, o quanto necessario per ottenere un composto manipolabile, e il lievito: devi ottenere un impasto elastico e lavorabile

    Lascialo riposare per circa 30 minuti.

    Nel frattempo, imburra tutti gli stampi da tartelette, eccetto uno, che ti servirà come coppa pasta, e colloca all’interno due strisce di carta forno, in maniera che debordino dai laterali.

    Stendi l’impasto allo spessore di 5 mm e, usando lo stampo tenuto da parte, ritaglialo a misura per foderarle.

  • 3 5

    Vela il fondo di ogni tartelette con la confettura e infornale a 180° per circa 15 minuti.

    Durante questo tempo, incidi i fichi a fiore, senza tagliarli fino in fondo, quindi deponili nelle tartelette ormai semi-cotte e versa nella cavità di ciascuno di essi una presa di zucchero e una goccia di essenza

  • 4 5

    Cuoci ancora per 10 minuti e fai raffreddare completamente le tartelette prima di sformarle

  • 5 5

    Le tartellette sono pronte.

    Manda anche tu le tue Dolci Delizie, puoi farlo con Instagram, Twitter o caricandole direttamente sul sito: partecipa al casting!

/5

Al fumo in crosta di vino rosso all’olio d’oliva, delle tartellette particolarissime: sono le dolci delizie della food blogger Serena Grossi

Per chi ama i dolci, il dessert è la parte più buona del pasto, quella più attesa, la ricompensa, la coccola, lo sfizio dopo tanto faticare, in cucina e fuori. Solo che i dolci di solito sono nemici della linea per il loro alto contenuto calorico e i loro ingredienti golosi. Non tutti, però: quelli preparati con tanto amore fanno eccezione, a patto che siano mangiati con moderazione. Come queste tartellette particolarissime, al fumo in crosta di vino rosso all’olio d’oliva, proposte dalla nostra food blogger Serena Grossi di "Omini di pan pepato". Son più difficili da spiegare che da preparare: perciò, indossa il grembiule e via!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te