Riso venere: caratteristiche e ricette

Riso venere su letto di dahal profumato

La chef del naturale ha in serbo per noi una ricetta per un primo molto chic! Sciacquiamo il riso e lo facciamo bollire in un litro e mezzo di brodo (o acqua salata) con una foglia di alloro. Sciacquiamo le lenticchie rosse. In una pentola versiamo dell'olio e del porro affettato grossolanamente assieme a del sedano e alle carote a rondelle, aggiungiamo del sale e lasciamo rosolare. Una volta stufate le verdure, aggiungiamo le lenticchie e un po' d'acqua (o di brodo). Sciogliamo il curry in poca acqua, lo aggiungiamo alle lenticchie e frulliamo il tutto fino ad ottenere una crema omogenea. Scoliamo il riso dopo circa 20 minuti di cottura e lo condiamo con un filo d'olio, poi lo mettiamo nelle formine ben pressato. Versiamo la crema in un piatto e ci rovesciamo sopra la formina: il piatto è pronto per essere servito!

Un riso diverso dal solito, perfetto in abbinamento a pesce e verdure leggere

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

Un riso diverso dal solito, perfetto in abbinamento a pesce e verdure leggere

Il riso venere è un tipo di riso particolare, inconfondibile grazie al suo caratteristico colore nero. Originario della Cina, si è diffuso in altri Paesi solo in tempi recenti, a causa soprattutto delle difficoltà nel coltivarlo. Prende questo nome da quello della Dea dell'Amore poiché si dice abbia proprietà afrodisiache. Un'altra delle sue caratteristiche è quella di essere un antiossidante e dunque combatte i radicali liberi. Inoltre è ricco di proteine e sali minerali e non contenendo glutine è adatto a coloro che sono affetti da celiachia. Come cucinarlo? Esistono tante ricette gustose e creative...non ti resta che provarle!

 

Come cucinarlo?

Puoi usarlo anche per farcire le verdure!

di Paola Toia Riproduzione riservata

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni