Segni di Terra: le ricette per stare bene

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

L’astrologia considera fra i vari aspetti della vita terrena anche uno dei più appaganti: la cucina! I segni zodiacali influenzano in vari modi i propri nati, non tralasciando nemmeno le preferenze culinarie, ossia cosa mangiare e come. I segni racchiudono quelle caratteristiche che sono frutto dell’imprinting del Sole al momento della nostra nascita. A condire il tutto ci sono anche gli ascendenti, che coordinano i segni della nascita e rappresentano una sorta di filtro attraverso cui vediamo il mondo, determinando la nostra personalità. L’alimentazione, quindi, varia a seconda del segno e fra i vari segni quelli di Terra, contraddistinti da solidità e razionalità, si caratterizzano per un rapporto concreto con la tavola, prediligendo una cucina ricca e genuina.

I segni di Terra
Quali sono i segni di Terra? Per chi non è esperto di oroscopo sono il Toro, che governa i nati della primavera fra metà aprile e metà maggio, la Vergine, il segno che chiude l’estate e il Capricorno, che copre il periodo natalizio fino a metà gennaio. Sono caratterizzati da una base solida e fortemente razionale (la concretezza dell’elemento Terra), una buona forza d’animo e tenacia, anche se per contro possono essere un po’ troppo rigidi (anche nei confronti di se stessi). Scopriamo insieme qualcosa in più, segno per segno, capendo quali cucine e ricette sono più indicate per un segno zodiacale piuttosto che per un altro.

Toro – dal 21 aprile al 20 maggio
Il Toro è un segno stabile, che apprezza la concretezza e tende ad affrontare di petto le situazioni che gli si presentano davanti. Ama la famiglia, ha cura dei suoi affetti, è ligio al dovere e molto preciso, ma spesso non è facile fargli cambiare idea, data la sua testardaggine… In questi casi meglio che ‘sbatta la testa contro il muro’, come si suol dire. A tavola si dimostra una buona forchetta, mangiando di gusto e preferendo location semplici con cucina nostrana a posti raffinati e stravaganti. La cucina che meglio gli si addice è senza dubbio quella mediterranea, classica e saporita e per rimanere in tema proponiamo: il vitello alla mediterranea, i tronchetti di zucchina ripieni, la caprese con la burrata, i pomodorini freschi con la panzanella, le polpette di melanzane. Apprezza piatti corposi come la selvaggina, i brasati, i timballi (di maccheroni, di maccheroni e polpette, di cannelloni, di pasta alla carbonara), pasta al ragù, specialmente se cucinati in casa dalla mamma o dalla nonna. Il Toro deve, però, stare attento agli zuccheri e ai grassi, perché l’influenza di Giove gli procura chili in più e con questi anche la predisposizione al diabete e all'obesità. Inoltre può avere un apparato intestinale particolarmente vulnerabile.

Vergine – dal 24 agosto al 22 settembre
Come sono i nati sotto il segno della Vergine? Grazie alla dominanza di Mercurio tendono a essere razionali, intuitivi e molto intelligenti; inoltre sono precisi e amano l’ordine e la pulizia, a volte in modo estremo, venendo in contrasto con chi li circonda. Il nato sotto questo segno è una persona moderata, alla ricerca del benessere, ragion per cui evita gli eccessi e apprezza cibi leggeri, poco unti e salutari. Quale cucina può farlo star bene? Sicuramente la cucina vegetariana con i suoi prodotti di qualità, ma sempre con un occhio puntato alle proprie finanze, perché gli piace mangiare bene, ma non sprecare i soldi… Qualche proposta: hamburger vegetariani da servire con patatine fritte, frittata all’aceto balsamico, focaccia con le patateschiacciata con pomodori e basilico, carpaccio di pecorino e cedro, saccottini golosi ripieni di formaggio, polpettone vegetariano, bruschette con le fave, insalata di barbabietole e scamorza, sandwich vegetariani, pasta al ragù vegetariano, verdure al curry, crêpe vegetariane. Spesso, l’intestino è uno dei punti deboli dei nati sotto questo segno,  che li costringe a una dieta particolarmente sobria e leggera. Alimenti consigliati sono i cibi ricchi di fibra che possono aiutare la digestione come, un bel piatto di pasta con verdure e tartufo.

Capricorno – dal 22 dicembre al 20 gennaio
I nati del Capricorno sono pacati, timidi e riservati, gran lavoratori (i più infaticabili dello Zodiaco), molto fedeli in amore anche se non mostrano facilmente i propri sentimenti e guai a farli arrabbiare, perché tendono a legarsi le questioni al dito in quanto un ‘pochino’ permalosi! A una serata fuori per locali preferiscono una piacevole cenetta a casa con una tavola apparecchiata con cura, gustando piatti classici della cucina casalinga. Scelgono i prodotti migliori per le loro ricette e tra i cibi preferiscono la carne, mentre odiano le minestrine, i budini, le creme e tutti i cibi molli. Per quanto riguarda la salute è improbabile che se ne preoccupino troppo. Qualche spunto sfizioso per far star bene un Capricorno: anatra farcita, arrosto alla nordica, polpettine piccanti alle erbe, nuvole di pollo al rosmarino, filetto di manzo con tartufo e paté, spiedini ai peperoncini, insalata di bollito e verdure, spezzatino al vino, ricette con gli involtini.

di Paola Toia Riproduzione riservata

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni