Zucchine

Zucchine: come cucinarle e le ricette più sfiziose

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

Parenti dei meloni, perché appartenenti alla stessa famiglia delle Cucurbitacee, le zucchine sono un tipo di verdura molto versatile in cucina, da impiegare in molteplici ricette, andando dagli antipasti ai contorni. Grazie al loro sapore delicato sono perfette per i primi piatti o come contorno. Stupiranno anche come secondi e i vegetariani potranno portare in tavola gustose pietanze. Fanno anche bene, perché poco caloriche e ricche di sali minerali. Di seguito qualche informazione utile per scoprire qualcosa di più!

Varietà di zucchine
Coltivate nell’orto fra aprile e giugno in condizioni miti e soleggiate, le zucchine sono pronte per essere raccolte nella stagione estiva. Impariamo a conoscere le principali varietà:
- zucchine lunghe: le più diffuse in commercio, dal classico colore scuro, ma esistono anche variatà più chiare (Zucchino Nero di Milano, Zucchino Fiorentino, Zucchino Siciliano);
- zucchine tonde: sferiche dal colore verde, ideali da cucinare ripiene (Tondo di Firenze, Tondo di Piacenza, Tondo di Nizza);
- zucchine patisson: caratterizzate da un gusto più deciso rispetto alle zucchine comuni, simile al cuore di carciofo, in inglese sono chiamate ‘patty pan’ (padella polpetta) o ‘ufo squash’ (ufo zucca) per la loro forma lobata – la maggior parte delle varietà è simile fra loro e di origine francese;
- zucchine eccentriche: di forma diversa rispetto agli altri tipi (Crookneck);
- zucchine nane: di piccole dimensioni, ideali da coltivare in orti piccoli o da balcone ( Baby Round, Tromboncino d’Albenga).

Proprietà e caratteristiche delle zucchine
Dal classico colore verde e poco appariscenti, le zucchine sono preziose per il nostro organismo. Si raccolgono ancora immature per essere consumate sia crude sia cotte. Giunte nel 1500 in Europa dall’America, sono povere di grassi (0,5%), ricche di acqua (92%), con un’altissima concentrazione di sali minerali (potassio, fosforo, sodio, magnesio, calcio, ferro, zinco, rame e manganese). Contengono le vitamine A e C con proprietà antinfiammatorie, B1, B2, B3, B5, B6 e C. I carotenoidi svolgono un’azione antitumorale, mentre l’elevata presenza di fibre combatte il colesterolo. Consumare le zucchine fa bene a chi soffre di infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dissenteria, affezioni cardiache e diabete. Apprezzate sin dall’antichità per il loro potere rilassante, oggi possono diventare delle alleate per gli amanti dell’abbronzatura, perché contengono molta vitamina A e proteggono la pelle dall’invecchiamento. Da non gettare la buccia, fonte di acido folico e carotenoidi, che regalano elasticità alla pelle e favoriscono la digestione.

Come acquistare, conservare e cucinare le zucchine
Le zucchine fresche, al momento dell’acquisto, si devono presentare abbastanza dure al tatto, con la buccia ben tesa e liscia. Quelle più piccole con una leggera peluria sono zucchine giovani.

Si conservano in frigorifero per circa una settimana, nel cassetto inferiore, dopo essere state lavate e asciugate, anche se sarebbe meglio consumarle entro tre giorni dall’acquisto. Si possono anche surgelare. Prima di riporle nel congelatore in appositi contenitori o nei sacchetti alimentari, occorre tagliarle a pezzetti, sbollentarle per un minuto e infine farle raffreddare.

Si possono consumare sia crude sia cotte, scegliendo il tipo di cottura che si predilige a seconda delle ricette (alla griglia, al vapore, in forno, lessate, in padella, fritte, ripiene…). Se consumate crude, mantengono inalterati i loro principi nutrizionali, mentre cuocendole si impoveriscono e andrebbero pertanto mangiate con l’acqua di cottura.

Suggerimenti per ricette sfiziose
Come cucinare questo tipico ortaggio estivo? Chi pensa che siano ottime solo come contorno, magari fritte o grigliate, si sbaglia! Con un pizzico di creatività si possono preparare appetitosi antipasti: zucchine trifolate, semplici e saporite, involtini farciti, frittelle di zucchine e carpaccio di zucchine con pomodori. Crude, in insalata o in pinzimonio, le zucchine sono fresche e leggere. Sono ideali per zuppe , minestroni, paste fredde e lasagne vegetariane. Da provare la parmigiana di zucchine. Sono ottime anche come secondo piatto, per esempio cucinate con la mollica o per preparare hamburger vegetariani. Adatti per un picnic sono panini e piadine con formaggio e zucchine. Da ultimo come scordare la bontà dei delicati fiori di zucca, che si possono servire in vari modi?

di Paola Toia Riproduzione riservata

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni

Ricevi i nostri consigli di cucina tutti i giorni