Contorni

Sfoglia il menù

Lo dice la parola stessa: contorno è qualcosa che sta insieme a qualcos'altro, che lo accompagna, senza sovrastarlo, che ne accentua il gusto, senza coprirlo. Tipicamente è un piatto a base di verdura, cruda o cotta, o di legumi, in accompagnamento a un secondo piatto a base di carne o pesce o uova. Solitamente in Italia, viene servito su un piattino a parte, proprio perché richiede un condimento che andrebbe a modificare il sapore del secondo piatto. Anche in questo, seppure sia considerato un piatto secondario, in Italia vi è una lunga tradizione, fatta di innovazione e ricerca, per non riproporre sempre i soliti contorni: fra quelli più richiesti e gettonati, vi sono le patate, preparate e presentate in mille maniere; i piselli, ripassati in padella con un po' di lardo o pancetta, per insaporirli, perfetti per un secondo piatto di carne, e infine, l'insalata mista, fresca, leggera e ideale per i secondi piatti a base di pesce. Qualche contorno tra i più conosciuti, punto d'orgoglio della nostra tradizione culinaria? Le patate arrosto oppure fritte; il purè, sempre di patate; il contorno primavera, con pisellini e carotine; la caponata, un misto di ortaggi fritti, conditi con sugo di pomodoro, tipico della Sicilia. Molti contorni, che si contraddistinguono per l'abbondanza di ingredienti e la ricercatezza del piatto, possono diventare anche dei piatti unici, come la polenta, i cavolfiori in besciamella o la parmigiana di melanzane. Da non dimenticare anche i sottaceti o i sottoli, ovvero verdure bollite o cotte, poi conservate nei due condimenti, solitamente molto utilizzati in cucina anche come antipasti o come stuzzichini per l'aperitivo, ideali per accompagnare i bolliti piemontesi o del pesce.