Branded Story

Sponsorizzato da

La verità sulla pelle: intervista alla dermatologa Maria Rosa Gaviglio

/5

Tante volte ci siamo posti delle domande sulla nostra pelle. E altrettante volte, purtroppo, abbiamo tentato di darci delle risposte da soli e, pur sapendo di sbagliare, abbiamo continuato a puntare su una beauty routine errata per il nostro viso. È arrivato il momento di cambiare rotta e ascoltare i consigli di un esperto per regalare il maggior numero di benefici alla pelle. Non avete idea di quanti errori commettiamo noi donne ogni giorno!

La detersione
“Gli errori più frequenti e gravi sono legati al momento della detersione”, spiega la dermatologa Maria Rosa Gaviglio, “a volte pensiamo che semplicemente perché ci siamo lavate la faccia con acqua e sapone abbiamo fatto il nostro dovere quotidiano. Non è affatto così”.

La detergenza deve essere considerata come un vero e proprio gesto di bellezza, l’ultimo momento della giornata prima di andare a letto, ma anche la prima coccola appena svegli: “Non sono molte le donne che si preoccupano di struccarsi prima di coricarsi e sono ancora meno quelle che compiono di nuovo questo gesto la mattina. Si può anche decidere di utilizzare lo stesso prodotto per entrambi i momenti della giornata, una buona acqua micellare ad esempio, ma è molto importante ‘liberare’ la pelle da smog, polvere, sudore e make up la sera, e dall’eccesso di sebo la mattina. Durante il risposo notturno infatti la pelle ‘scarica’ tutti i rifiuti tossici accumulati durante la giornata che vanno rimossi assolutamente per evitare la comparsa di punti neri, brufoletti e impurità più in generale”, continua la dermatologa che spiega come le imperfezioni non siano solo adolescenziali: oltre a quella giovanile c’è anche l’acne adulta. E la percentuale di casi è quasi la stessa.

Avete altre domande sulla cura della pelle? Inviatecele a iniziative.adv@mediamond.it oppure lasciate il vostro commento in fondo all'articolo: con l’aiuto della dottoressa Gaviglio vi risponderemo nella prossima intervista.

L’acne adulta
Sbagliato quindi pensare che l’acne sia solo problemi dei nostri figli: “Le cause, sia nel caso dei più giovani che nel caso di noi donne, sono le stesse, si tratta sempre di ormoni e stress”, ci racconta la dottoressa Gaviglio.

“Forse non tutti sanno che negli ultimi anni la pelle di noi donne si è mascolinizzata diventando più impura a causa del cambiamento della qualità del sebo. È proprio questa reazione a determinare una maggiore comparsa di brufoli”. Ecco perché, ancora una volta, la detergenza è fondamentale!

Pulizia della pelle
Ma allora può bastare recarsi una volta al mese in un centro estetico per un’accurata pulizia della pelle?

“Questo è un altro mito da sfatare”, rivela l’esperta, “forse ci farà anche sentire meno in colpa andare dall’estetista per un trattamento completo, ed è perfetto ritagliarsi del tempo per sé stessi visto che siamo sempre così impegnate tra famiglia lavoro e hobby, ma è la cosa peggiore da fare. Molto meglio 10 minuti al giorno ben sfruttati piuttosto che un paio d’ore una volta al mese: la pelle ha bisogno di abitudini, regolarità e quotidianità. È come se mangiassi torte tutti i giorni e volessi smaltirle con una sola sessione di palestra! Il training deve essere costante. Anche per la nostra pelle”.

I cosmetici giusti
Sfatiamo anche un'altra convinzione: che servano decine e decine di prodotti per curare la pelle e sentirsi belle, perché non è affatto così.

“Basta scegliere i cosmetici giusti. E non è detto che una crema costosa faccia il suo dovere meglio di una da mass market. Dipende dal tipo di pelle e dagli attivi contenuti nella formula. Ci sono casi in cui è necessario puntare su una crema più strutturata e altri invece in cui basta una texture super idratante”, spiega ancora la dermatologa che aggiunge “se volete utilizzare un solo prodotto potete benissimo farlo. Io lo faccio, ad esempio. Dovete solo scegliere con cura e attenzione il più adatto a voi”.

Quale deve essere la beauty routine corretta quindi? “Se siete dei tipi classici e vi piace utilizzare il latte detergente abbinato al tonico potete continuare a farlo ma io consiglio le più nuove acque micellari che non alterano il film idrolipidico della pelle. Inoltre, per un’accurata rimozione anche del più waterproof dei make up lo struccante bifasico è il più adatto. Oltre all’idratazione e alla nutrizione quotidiana è bene dedicare al viso, una volta alla settimana una maschera, lenitiva, idratante o purificante, a seconda del tipo di pelle, e un gommage dolce per una detergenza profonda”, conclude la dottoressa Maria Rosa Gaviglio.


I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Garnier SkinActive e L'Oréal Paris.
© Riproduzione riservata.
Stampa