Mamma o papà? Guarda il trailer del film

/5

La nuova commedia del regista Riccardo Milani, con protagonisti Paola Cortellesi e Antonio Albanese. Nelle sale italiane dal 14 febbraio

Se durante una separazione, in ogni famiglia normale, generalmente, si lotta per ottenere l’affidamento dei figli, in questo film succede l'esatto contrario: i due protagonisti, Nicola e Valeria lottano con lo scopo opposto: affibbiarli all'altro. Ad ogni costo.

L’amore, si sa, può finire. E non è una tragedia.

Per questo, quando dopo quindici anni di matrimonio decidono di divorziare, Valeria (Paola Cortellesi) e Nicola (Antonio Albanese) partono con le migliori intenzioni: niente drammi, soltanto l’amara consapevolezza che la passione si esaurisce ed è meglio fermarsi in tempo, prima di diventare due amici che stanno insieme solo per farsi compagnia.

Troppo spesso infatti, quando la coppia scoppia, la relazione si trasforma in una guerra combattuta a colpi di avvocati e perfidi escamotage: la loro invece no, è una separazione consensuale e civile. Sono d'accordo su tutto: alimenti, case, affidamento congiunto dei figli.

Finchè ad entrambi viene proposta l'occasione lavorativa della vita, all’estero.

Valeria, da brava compagna, è subito pronta a farsi indietro, ma quando scopre che Nicola ha una tresca con un'infermiera giovane e carina, non è più disposta a sacrificarsi, anzi, accetta al volo il suo nuovo incarico.

A chi andrà la custodia dei figli nei sette mesi durante i quali entrambi i genitori partiranno per lavorare all'estero? Se Valeria e Nicola non riescono a trovare un accordo, la scelta spetterà proprio a loro, Mattia, Viola e Giulietto, i loro tre figli.

I ragazzi si ritrovano così in un frullatore di angherie perpetrate ai loro danni da mamma e da papà, pronti a usare ogni mezzo a loro disposizione per essere pessimi genitori (o, quantomeno, peggiore dell’altro) e rendere la loro vita un inferno, pur di non averli fra i piedi.

Il film di Riccardo Milani mette in scena la storia di una famiglia come tante, raccontata con lucidità, onestà e un pizzico di ironia, che cede sotto il peso della quotidianità; una storia d'amore, di divorzio ma anche di genitori contro figli e di figli che odiano i genitori: la storia di una famiglia dei nostri tempi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te