Arriva al cinema Pitza e datteri, storia di integrazione 

Nelle sale il nuovo film di Fariborz Kamkari, autore de I fiori di Kirkuk. Con Giuseppe Battiston

 
Tag: cinema, film

Arriva nelle sale Pitza E Datteri, il nuovo film diretto da Fariborz Kamkari, regista curdo già autore de I fiori di Kirkuk. Protagonista della storia è il sempre eccellente attore italiano Giuseppe Battiston.

La storia è quella della pacifica comunità musulmana di Venezia, sfrattata dalla sua moschea da un’avvenente parrucchiera che trasforma lo spazio in un salone di bellezza. Per riprendere il controllo della situazione (e del luogo di culto) viene perciò chiamato un giovane e inesperto Imam afghano ma tutti i suoi goffi tentativi falliscono comicamente.

Una divertente storia di integrazione multiculturale in cui spiccano Bepi, un veneziano convertitosi all'Islam (interpretato dal friulano Battiston), il giovanissimo Imam Saladino (Mehdi Meskar, calabrese-magrebino-parigino cresciuto a Treviso), la splendida parrucchiera Zara (la franco-africana Maud Buquet), il “presidente” della comunità Karim (il pakistano Hassani Shapi), la musulmana progressista Fatima (l’italo-africana Esther Elisha) e il curdo Ala (il siciliano Giovanni Martorana).

A fare da cornice della storia è Venezia, storico incrocio tra Oriente e Occidente, luogo ideale per questo di scambio culturale e d’integrazione. Alla fine la comunità riavrà la sua moschea, ma in un posto davvero speciale e...inaspettato!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
lifestyle/cinema/pitza-e-datteri-film-giuseppe-battiston$$$Arriva al cinema Pitza e datteri, storia di integrazione
Mi Piace
Tweet