Come evitare di sentirsi sempre in colpa 

Occorre imparare a prendersi cura di se stessi, capire i propri bisogni e soprattutto perdonarsi per gli errori commessi in passato. Segui la nostra miniguida

di Alessia Sironi
Credits: 

Shutterstock

Definisci il motivo del tuo senso colpa: prima di iniziare qualsivoglia elucubrazione mentale occorre stabilire da dove arrivi il senso di colpa e se la motivazione è effettivamente reale.

 

Il senso di colpa è un sentimento molto amaro, un'insieme di emozioni che ci fanno continuamente guardare al passato, dando un significato attivo al nostro comportamento che giudichiamo troppo severamente e non corretto. Che si basi su un evento reale oppure su uno immaginario, la sensazione negativa che si prova è sempre la stessa: il fantasma del passato incide su ciò che viviamo oggi e, talvolta, il suo effetto è letteralmente paralizzante.

Magari non tutti lo hanno già sperimentato, ma prima o poi, nella vita, ogni persona si trova a dover fare i conti con un proprio senso di colpa, sentendosi responsabile per qualcosa che è successo. Questa sensazione s’insinua furtivamente nel profondo e molto spesso porta a conflitti interiori ed esterni pesanti e difficili da gestire.

Si tratta di un meccanismo della coscienza che ci sta avvertendo di un disagio e ci 'rimprovera' se commettiamo qualcosa che va contro il nostro codice morale. Ma fin qui non ci sarebbe nulla di strano. Il problema si verifica nel momento in cui questo 'fastidio' si trasforma in una vera e propria persecuzione nei confronti di noi stessi. L’effetto più immediato è una continua tensione e una rabbia che porta a una non accettazione di sè. Senza contare i bassissimi livelli di autostima e di un continuo senso di inadeguatezza.

Il senso di colpa ha diverse origini: può arrivare dalla convinzione di aver fatto qualcosa di male oppure di non aver agito nel modo corretto quando era necessario, oppure di aver causato un danno più o meno grave a qualcuno. Essere in grado di riconoscere il senso di colpa è produttivo perché ci costringe a crescere e a imparare dai nostri errori. Tutte le emozioni negative che ti spingono quindi a rimuginare sull'accaduto e a sentirti in colpa senza nessuna reale ragione sono da evitare.

Come vincere i sensi di colpa

Definiscilo: prima di iniziare qualsivoglia elucubrazione mentale occorre stabilire da dove arrivi il senso di colpa e se la motivazione è effettivamente reale.

Accettalo: capire che non è possibile cambiare il passato e tornare indietro nel tempo è essenziale. Riconoscere le difficoltà e imparare a sopportare le emozioni presenti, seppur molto dolorose, è altrettanto importante.

Chiedi perdono alle persone che hai ferito: se il senso di colpa è causato dall'aver fatto del male a qualcuno, il primo passo da fare è quello di chiedere scusa a quella persona, non credi?

Modifica il tuo comportamento: prova a cambiare il tuo modo di agire per evitare di ripetere gli stessi errori in futuro o, almeno, impegnati a migliorare il tuo atteggiamento.

Trasforma il senso di colpa in un sentimento di gratitudine: riuscire a fare questo switch, questo cambiamento, favorisce il processo di guarigione interiore. Anche se non è affatto semplice.

E infine devi imparare a perdonare te stessa. Sensi di colpa e vergogna così come rimuginare continuamente su un passato che non si può cambiare non aiutano: fai le tue scuse e poi chiedi scusa anche a te stesso. Imparare a perdonarti è importantissimo per ricominciare!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
lifestyle/come-evitare-di-sentirsi-in-colpa$$$Come evitare di sentirsi sempre in colpa
Mi Piace
Tweet