Cosa ti succede quando tua madre non c’è più

Credits: Corbis
1 5

Una mamma che si ammala e poi se ne va è un’esperienza dolorosa, una prova impegnativa, che molti si trovano ad affrontare nel pieno della loro vita affettiva e lavorativa.

«Si incontrano i medici, cercando di non trascurare nulla e nessuno, e tutto questo richiede energie fisiche e mentali» spiega la psicogerontologa Giovanna Perucci. «In una situazione così delicata, ciò che affatica di più è il pensiero che, prima o poi, bisognerà avere a che fare con la morte e il lutto». Per quanto annunciata, la scomparsa di una madre coglie sempre di sorpresa: «E il dolore è inevitabile, ma la perdita non si può riassumere solo in questo. Per qualcuno è un evento che permette di scoprire una forza, una resistenza alla fatica e alla sofferenza che non sapeva di avere».

Qui abbiamo raccolto quattro testimonianze, che spiegano come cercare di reagire al lutto e farlo diventare un momento di crescita.

/5

È il tema, delicatissimo, che affronta il nuovo film di Nanni Moretti. Ne abbiamo parlato con quattro scrittori, attori, giornalisti che ci sono passati. E hanno scoperto che...

Probabilmente anche tu, come milioni di italiani, hai già visto Mia madre di Nanni Moretti al cinema e sai che il pubblico di Cannes (dove verrà presentato in concorso) non potrà che commuoversi di fronte a questo addio di due figli (interpretati da Margherita Buy e dallo stesso Moretti) alla madre. Sulla Croisette Nanni è molto amato e lo attendono con ansia

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te