Mal d’amore: come rivalutare una sofferenza inevitabile

Credits: Corbis
1 4

«È possibile essere innamorati senza soffrire!». Quando Alain Badiou, uno dei maggiori filosofi francesi, ha letto questo slogan del sito di incontri Meetic è rimasto così colpito da scrivere il libro Elogio dell’amore (Neri Pozza). Tesi di fondo: quando sono in gioco dei sentimenti e delle emozioni forti non si può calcolare o prevedere tutto.

E invece è proprio quello che molti di noi, oggi, in maniera più o meno consapevole, tendono a fare. Cercano relazioni “comode” e a zero rischi pur di evitare sofferenze e delusioni. Ma ci si può veramente vaccinare contro il mal d’amore? Abbiamo girato la domanda a tre filosofi, autori di libri sulle gioie e le pene di questo sentimento.

/5

Abbiamo chiesto aiuto ai filosofi. Ecco cosa ci hanno spiegato tre voci autorevoli

Due esperte ci spiegano come affrontare la difficile fase di passaggio tra la fine di un amore e la sua trasformazione

A SCUOLA D'AMORE AL CINEMA

SUITE FRANCESE  Durante i primi mesi dell’occupazione tedesca della Francia, Lucile Angellier attende, in compagnia della suocera, notizie del marito in guerra. Nel frattempo, in casa viene ospitato l’ufficiale tedesco Bruno Von Falk e i due giovani vengono travolti dalla passione.
Ti aiuta a capire che «In tutti noi c’è una parte irrazionale che va ascoltata e accettata» spiega Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro medico Santagostino di Milano, che ha creato il Cineforum emotivo. «A volte facciamo finta di dimenticarcene per non prendere decisioni difficili».

LA SCELTA È una storia tranquilla e felice quella tra Laura e Giorgio. Ma il destino mette alla prova il loro amore, seminando il dubbio sulla paternità del figlio in arrivo. Con grande dolore, la coppia dovrà affrontare traumi e paure.
Ti aiuta a capire che «Anche la relazione a prima vista perfetta può andare in crisi a causa di un imprevisto» dice Michele Cucchi. «E solo con fatica e pazienza una coppia può ricostruirsi e rimanere unita».

NESSUNO SI SALVA DA SOLO  Gaetano e Delia sono una coppia separata che si incontra per decidere come organizzarsi in vista delle vacanze dei figli. Rabbia e risentimento si trasformano a poco a poco in un viaggio nella memoria della loro storia d’amore, dall’entusiasmo dell’inizio fino alle frustrazioni che li hanno allontanati.
Ti aiuta a capire che «Per sopravwvivere alla routine non dobbiamo mai perdere la capacità di condividere le nostre emozioni con il partner» spiega Cucchi.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te