• Home -
  • Lifestyle-
  • Le bellezza si risveglia con la performance innovativa di Dancehaus e IED Milano

Le bellezza si risveglia con la performance innovativa di Dancehaus e IED Milano 

“Wakening the sleeping beauty”: un progetto sitespecific che unisce danza e design con oltre 80 studenti

di DonnaModerna.com consiglia

Quando si pensa ad un progetto di laurea le prime cose che vengono in mente sono pile di libri, i polverosi scaffali di una biblioteca e le ore di studio passate seduti di fronte ad una scrivania.

Non è così per oltre 80 studenti di IED Milano e Dancehaus, due eccellenze nazionali affermate nel campo della didattica e del sostegno alla giovane creatività che, dallo scorso autunno, hanno lavorato alla creazione di “Wakening the sleeping beauty”, un innovativo progetto artistico presentato in prima assoluta il 25 maggio a Base Milano che ha coinvolto in tutto 50 danzatori, 27 scenografi e 4 sound designer delle due scuole milanesi.

Partendo da un concetto vasto e articolato come quello di biomimesi (dal greco bios = vita e mimesis = imitazione), gli studenti hanno avuto la possibilità durante i mesi della lavorazione di cimentarsi in tutte le fasi di sviluppo e creazione della performance: dall’ideazione del concept alla scrittura, dallo studio delle prove al montaggio on site della scenografia, fino al lancio e alla comunicazione dell’evento.

Guidati dai co-ideatori dell’iniziativa, Susanna Beltrami  Direttore di DanceHaus e Alessandro Chiarato Direttore della Scuola di Design di IED Milano, e da un pool di docenti professionisti, gli studenti hanno prima affrontato un percorso congiunto di formazione e poi messo a punto i loro progetti artistici sperimentando e facendo propri i principi della multidisciplinarità e della contaminazione creativa come pratica di apprendimento.

Il risultato è una performance potente e visionaria, originale e mai retorica, che racconta in maniera lirica e coinvolgente il percorso dell’uomo, dal tradimento del patto con la natura che lo fa sprofondare in una babele di gesti ripetitivi e meccanici, di parole confuse e suoni stridenti, fino alla creazione di una nuova possibile armonia.

Il set scelto per l’azione è quello di una classe scolastica, modello ideale di comunità aperta di apprendimento, qui invece un sistema chiuso, abitato da automi senz’anima che ripetono gli stessi gesti come in una catena di montaggio. Soltanto quando gli ingranaggi di questa grande macchina inizieranno a stridere e ad incepparsi uno ad uno, generando un effetto domino, l’uomo inizierà ad aprirsi alle proiezioni salvifiche di una natura che scopre magnanima e generosa, maestra e fonte di vita.

La sinergia di tutte le componenti create dagli studenti di DanceHaus e IED Milano emerge chiaramente sulla scena: le partiture del gesto, del suono, della parola, della luce, dell’oggetto, dello spazio e dello spettatore, che non potrà rimanere indifferente di fronte alla forza di questa narrazione e alla potenza del risveglio di Madre Natura, che dorme sopita in ognuno di noi.

Sfoglia la gallery: guarda le foto di scena, scopri i costumi, le scenografie e le coreografie realizzate dagli studenti di Dancehaus e IED Milano.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
lifestyle/wakening-the-sleeping-beauty-dancehaus-ied-milano$$$Le bellezza si risveglia con la performance innovativa di Dancehaus e IED Milano
Mi Piace
Tweet