4 segnali per capire se tuo figlio è in tilt 

Il lunedì e il mercoledì c'è karate, il venerdì la lezione di piano, il giovedì il corso d'inglese. Ma tutti questi impegni extra scolastici non saranno un po' troppi per un bambino?

di Isabella Fava  - 07 Gennaio 2009

Il lunedì e il mercoledì c'è karate, il venerdì la lezione di piano, il giovedì il corso d'inglese. Ma tutti questi impegni extra scolastici non saranno un po' troppi per un bambino? Sì, se osservandolo durante la giornata si colgono alcuni importanti segnali. Vediamo quali con l'aiuto della psicologa Maria Malucelli.

 

Finiti gli impegni di studio e di sport il bambino si ammutolisce. Oppure si butta sul divano a guardare la tivù o mangia svogliatamente.

Non gli resta del tempo libero per uscire con gli amici o per giocare in camera sua.

Alla sera mangia di fretta perché deve correre in camera sua a finire i compiti.

Durante la settimana, tra un'attività e l'altra, non ha mai un giorno di riposo. A parte il sabato e la domenica.

C'è infine un'altra verifica da fare: chiedere a vostro figlio quali attività gli piacciono di più e quali meno. Se scoprite che rinuncerebbe volentieri a qualcosa, aiutatelo a snellire la settimana. Lui sarà meno stanco, mangerà con più calma e avrà finito in tempo i compiti.

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/4-segnali-per-capire-se-tuo-figlio-e-in-tilt2$$$4 segnali per capire se tuo figlio è in tilt
Mi Piace
Tweet