Giocare a calcio 

Giocare a calcio piace a molti bambini. Perché si corre, è divertente e si sta in squadra. E…si può giocare con papà.

 - 20 Gennaio 2012
Tag: bambini, sport

Il calcio piace a tutti i bambini. E’ divertente, dinamico e di squadra.

A che età è bene cominciare a giocare a calcio? Dove trovare dei buoni centri per la formazione sportiva dei bambini? E chi aspira a diventare un famoso giocatore ? Va bene anche per le bambine?

Il settore giovanile della Federazione Italiana Giuoco Calcio organizza e promuove l’attività calcistica dei bambini e dei ragazzi tra i 5 e i 16 anni, avvalendosi delle scuole calcio riconosciute e di tante strutture periferiche.
L’attività viene suddivisa un tre fasi: attività base, riservata ai bambini tra i cinque e i dodici anni, quella agonistica, per i ragazzi dai dodici ai sedici anni e, infine, quella scolastica. E’ adatto sia ai maschi che alla femmine, non c’è bisogno di dirlo.

Il consiglio, per iniziare, è quello di rivolgersi alla più vicina scuola di calcio riconosciuta dalla FIGC – settore giovanile, iscrivere vostro figlio e cominciare a giocare. Tra partite, allenamenti e tornei, i bambini scopriranno se il calcio è lo sport che fa per loro. Se sono particolarmente dotati e capaci, verranno indirizzati naturalmente verso l’agonismo dall’allenatore.

Una sola accortezza: il calcio è uno sport che può essere cominciato da giovanissimi, già a partire dai cinque anni ma gli esperti consigliano di affiancarlo – soprattutto nei primi tempi - ad uno sport “completo”, come il nuoto, in modo da favorire uno sviluppo armonioso dell’intera struttura ossea e muscolare del bambino.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/calcio-bambini$$$Giocare a calcio
Mi Piace
Tweet