Così gli passa la paura del dentista 

Non c'è nulla da fare. Andare dal dentista è necessario. Per curare eventuali carie, che si possono manifestare fin dai 18 mesi o semplicemente per un controllo. Ma il dentista, con tutti i suoi apparecchi, fa paura. Come superarla?

di Isabella Fava  - 06 Ottobre 2009

 

No all'ansia

«La paura del bambino spesso è il riflesso di quella di mamma e papà che lo accompagnano» spiega Rossana Tosi, odontoiatra e membro della Società italiana di ortodonzia. «I genitori devono rassicurarlo, spiegandogli, d'accordo col dentista, cosa andrà fatto e perché».

Prima è, meglio è

«Familiarizzare con il dottore e l'ambiente è fondamentale. Si può iniziare da piccolissimi a girare per lo studio, accompagnando i fratelli più grandi» dice l'esperta.

Uno spazio tutto per loro

Lo studio deve essere un luogo che non li intimorisca, con un angolo giochi, cartelloni divertenti, fumetti.

Sì al premio

L'ultimo atto della seduta di cura deve essere qualcosa di positivo, un gioco o un regalino. L'importante è che gli piaccia. Perché il bambino ben motivato è disposto a un piccolo sacrificio. Se c'è un obiettivo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Bambini/cosi-gli-passa-la-paura-del-dentista2$$$Così gli passa la paura del dentista
Mi Piace
Tweet