I segreti per un viaggio sereno.  

Ottobre, tempo di gite, nei boschi o per i prati, alla ricerca dell’aria pura. Si, ma come spostarsi con i bambini? Soprattutto come affrontare i piccoli disagi che accompagnano spesso un viaggio in automobile?

 - 12 Ottobre 2011

Spesso gli spostamenti in automobile possono rivelarsi dei momenti un po’ difficili per i bambini, soprattutto se sono superiori ai venti minuti.

C’è chi si annoia, chi si sente male e vomita tutto quel che ha in corpo, chi non riesce a star fermo, chi comincia a piangere. Insomma una gita in automobile può trasformarsi in un piccolo incubo. Abbiamo chiesto qualche consiglio al nostro esperto, il Dott. Giacinto Bruzzolari.)

Dottore cosa ci consiglia per rendere i viaggi in automobile un momento gradevole per tutta la famiglia?

Innanzitutto bisogna cercare di trovare un compromesso tra il nostro desiderio di evasione e ciò che possono sopportare i piccoli. Non ha senso programmare una gita, che dovrebbe essere un momento di evasione e relax, che comporti in una sola giornata, spostamenti superiori alle due ore, due ore e mezza di automobile. Per un bambino è decisamente impegnativo e non rilassante.

Spesso i bambini soffrono di mal d’auto, può essere utile distrarli?

Certamente, distrarre i bambini mentre viaggiano in automobile è molto importante anche per prevenire il mal d’auto. Si può fare mettendo della musica adatta a tutta la famiglia e cantando insieme, oppure ascoltando le favole recitate che ora si trovano in commercio. A partire dai quattro, cinque anni poi è possibile anche mettere dei dvd per vedere dei film, senza eccedere però. Mai più di un’ora alla volta.

E’ bene proteggere i bambini dal sole con appositi parasole?  

Ormai siamo in una stagione in cui i raggi del sole non sono poi così forti ma  è una buona norma mettere questo tipo di protezione perché comunque, in giornate particolarmente assolate, i bambini potrebbero essere infastiditi dal troppo sole sul viso.

Quando i bambini si lamentano può essere una buona idea prenderli in braccio e viaggiare così?

Assolutamente no, è una cosa pericolosissima da fare e vietata dalla legge. I bambini devono viaggiare da piccolissimi negli ovetti omologati e poi mano, mano che crescono nei seggiolini omologati e negli appositi rialzi. Nel caso di pianti insistenti, l’unica cosa che si può fare prima di prenderli in braccio è fermare l’automobile.

Ha qualche altro consiglio da darci?

Avere pazienza ed essere allegri: due ingredienti indispensabili per una bella vita familiare.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/famiglia-automobile-bambini-gite$$$I segreti per un viaggio sereno.
Mi Piace
Tweet