Il cellulare ai bambini? Attenzione ai rischi 

Italia, Paese dei cellulari. La febbre del telefonino ha contagiato tutti. E non è raro vedere bambini di 7-8 anni che già chiamano gli amichetti. Attenzione però...

di Isabella Fava  - 07 Gennaio 2009

Italia, Paese dei cellulari. La febbre del telefonino ha contagiato tutti. E non è raro vedere bambini di 7-8 anni che già chiamano gli amichetti. Attenzione però, il cellulare può diventare il nuovo cordone ombelicale. Un mezzo con cui papà e mamma controllano i figli e ne ritardano la maturazione e la responsabilizzazione. Lo dice una ricerca dell'università La Sapienza di Roma e della Cattolica di Milano commissionata dall'Osservatorio sull'immagine dei minori promosso da I Pinco Pallino di Imelde e Stefano Cavalieri.

Per tenere i figli "sott'occhio"

Si compra il cellulare ai figli per placare le proprie paure. «I genitori vivono ogni momento fuori dalle mura domestiche come una situazione di estremo pericolo» scrive Daniela Brancati, coordinatore dell'Osservatorio. «Perfino quando i figli sono a scuola».

Per sentirsi liberi

I ragazzini invece percepiscono il cellulare come una conquista di autonomia. «Lo usano per sentirsi liberi». Ma il dubbio secondo la ricerca resta: sotto il controllo del telefonino i bambini non crescono!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Bambini/il-cellulare-ai-bambini-attenzione-ai-rischi2$$$Il cellulare ai bambini? Attenzione ai rischi
Mi Piace
Tweet