Insegna a tuo figlio ad accettare i propri limiti 

Con il modello degli amati supereroi, è difficile fargli capire che nella vita un po' si vince e un po' si perde. Ma è necessario

di Giusy Cascio  - 27 Agosto 2008

Quale bambino sa accettare i propri limiti? Con il modello degli amati supereroi, è difficile fargli capire che nella vita un po' si vince e un po' si perde. «Ma è necessario: solo se saprà tollerare le piccole frustrazioni crescerà sano e socievole» dice la pedagogista Luisella Zucaro.

In palestra

Si è allenato tanto, ma in gara è arrivato sesto. «Premiate l'impegno» dice l'esperta. «E spiegategli che dagli errori si impara a capire i punti deboli e forti. Suoi e degli avversari».

A scuola

È un classico: non si rassegna a un brutto voto in matematica. «Se è un caso, non fatene una tragedia» consiglia la pedagogista. «Se, invece, il risultato negativo è costante, ditegli che quel giudizio non è una punizione, ma un invito. A dosare meglio, insieme, il carico dei compiti».

In amore

Le piccole dimenticano presto i fidanzatini che le hanno lasciate: se non è Marco, sarà Paolo... «Meglio, allora, glissare sull'argomento» dice Zucaro. «Ma le ragazzine soffrono di più. Con loro funziona l'empatia. Raccontate la vostra prima delusione: dopo qualche inevitabile mugugno, accetteranno di aprirsi».

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/insegna-a-tuo-figlio-ad-accettare-i-propri-limiti$$$Insegna a tuo figlio ad accettare i propri limiti
Mi Piace
Tweet