Nessuna paura se trattiene il fiato 

Le apnee involontarie notturne sono normali nei neonati? L’esperto ci risponde

di Alessia Cogliati  - 23 Luglio 2012

Ogni mamma controlla il proprio bimbo mentre dorme.

E se si accorge che trattiene il fiato anche per pochi secondi può spaventarsi. «Ma le apnee involontarie notturne sono normali tra i 6 mesi e i 6 anni» spiega Giovanni Corsello, vicepresidente della Società italiana di pediatria. «Più che preoccuparsi, bisogna occuparsene».

Perché succede

«Le cause possono essere tante: la naturale immaturità dei centri nervosi nei bambini, l’esposizione al fumo passivo, una rinite cronica o un’ipertrofia di tonsille e adenoidi che riduce il flusso dell’aria» dice il pediatra.

Quali sono i sintomi

«I bambini che soffrono di apnee notturne si svegliano di soprassalto, sono irritabili, hanno più bisogno di sonno e meno appetito» racconta Corsello. «Per questi motivi, a volte, si verifica un rallentamento nella crescita».

Il primo passo

«Bisogna cogliere subito i segnali e parlarne con il pediatra» conclude l’esperto. «Poi, è bene aiutare il bimbo a respirare meglio insegnandogli una giusta postura e tenendo pulite le fosse nasali. Infine, se c’è un’ostruzione dovuta alle tonsille serve l’intervento chirurgico».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Bambini/neonato-trattiene-il-fiato$$$Nessuna paura se trattiene il fiato
Mi Piace
Tweet