Il nuoto sincronizzato 

Il nuoto sincronizzato è uno sport meraviglioso. A che età è bene cominciare, quali sono i benefici? Abbiamo chiesto alla nostra esperta qualche consiglio.

 - 26 Settembre 2011

Il nuoto sincronizzato è uno sport affascinante che attrae molte bambine. Patrizia Giallombardo, Coordinatore e Team Leader delle squadre Nazionali Italiane di nuoto sincronizzato e Direttore tecnico della Rari Nantes Savona, ha risposto alle nostre domande per sapere qualcosa di più su questa magnifica disciplina.

Ci vogliono delle capacità di base per iscriversi ad un corso di nuoto sincronizzato?

Il nuoto sincronizzato, come tutti gli sport necessita di alcune caratteristiche di base (acquaticità, senso del ritmo, scioltezza, struttura fisica armoniosa) che andranno completate, nel corso degli anni, da un bagaglio di qualità fisiche, tecniche ed artistiche.

A che età è bene iniziare?

E’ una disciplina che si rivolge inizialmente a bambine in età scolare (4-8 anni). Le allieve seguono corsi di preparazione durante il quale si comincia a predisporre il corpo alla tecnica tramite lezioni di ginnastica specifica e corsi di nuoto e di movimento in acqua. In questa fase iniziale l’insegnamento si basa principalmente su: sviluppo delle attività e delle capacità motorie,  sviluppo della personalità e dell’autostima, introduzione degli elementi tecnici e artistici specifici.

Come si passa dall’attività amatoriale a quella agonistica?

L’attività agonistica si svolge a livello delle singole società sportive, regionale,nazionale ed internazionale, con manifestazioni divise per categorie, corrispondenti a differenti fasce di età, e ulteriormente divise in attività amatoriale denominata “Propaganda” ed in attività agonistica vera e propria. Le ragazze più dotate vengono avviate dalle società sportive alla attività agonistica che comporta allenamenti lunghi e molto impegnativi.

Quali sono i benefici psico-fisici del nuoto sincronizzato?

Il nuoto sincronizzato è uno sport completo : movimento, sviluppo equilibrato ed armonico della muscolatura e del corpo, perfetto controllo dei movimenti; sensibilità artistica e musicale; sviluppo dell’autostima; inserimento in un gruppo con finalità comuni; necessità di una rigorosa organizzazione del proprio tempo per affrontare adeguatamente sport e studio.

Cosa direbbe ad una ragazza per stimolarla ad avvicinarsi al nuoto sincronizzato?

Nuoto sincronizzato è danzare in acqua, serve dire di più?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Bambini/nuoto-sincronizzato-bambini$$$Il nuoto sincronizzato
Mi Piace
Tweet