Le punizioni che aiutano a crescere 

A volte sanzionare un atteggiamento sbagliato del proprio figlio è inevitabile. Ecco le regole che fanno di una punizione uno strumento educativo adeguato ai bisogni dei bambini

di Sara Vasapolli

A volte sanzionare certi comportamenti sbagliati del proprio bimbo è un atto educativo necessario alla sua crescita e all'evoluzione del percorso intrapreso verso l’indipendenza.

Non tutte le punizioni sono uguali però: alcune servono a diventare grandi, altre possono addirittura essere dannose per il rapporto.
Perché una sanzione sia efficace infatti deve essere ragionata e a misura di bambino, mai tesa ad umiliare ma solo a trasmettere un insegnamento, incoraggiando a fare di meglio.
Non si deve mai arrivare ad esempio all'utilizzo di schiaffi (anche se piccoli) e sculacciate: non solo sono assolutamente inutili, ma forniscono al bambino un modello comportamentale del tutto sbagliato. Insomma, la parola d'ordine principale è sempre e comunque una sola: rispetto!

Sfogliando la gallery troverete le regole che fanno di una punizione un momento di evoluzione, costruttivo e rispettoso dei bisogni del proprio figlio.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/punizioni-che-aiutano-a-crescere$$$Le punizioni che aiutano a crescere
Mi Piace
Tweet