Se a sei anni si succhia ancora il pollice 

Lo sport, oltre a mettere in circolo le endorfine, le sostanze del buonumore, nei bimbi favorisce sicurezza e autostima. E così il pollice perde tutto il suo fascino

di Silvia Calvi  - 11 Luglio 2008

A tre mesi scopre le sue mani. Poi, verso i sette mesi, può prendere l'abitudine di succhiarsi il pollice. «È una fase normale: alcuni bambini preferiscono il ciuccio, altri il dito. In entrambi i casi, è un gesto consolatorio, che favorisce il rilascio di endorfine, gli ormoni del piacere» spiega Giuseppe Varrasi, pediatra e responsabile del sito www.mammaepapa.it .

Se, però, si protrae fino ai 6-7 anni, è un problema. Come aiutare il bambino a perdere quest'abitudine? La parola all'esperto.

Non mortificatelo

Frasi come: «Se lo fai ti prenderanno tutti in giro» non l'aiuteranno a perdere il vizio. Anzi, potrebbe diventare insicuro. Anche dire: «Ti si stortano i denti» non funziona. È un approccio troppo razionale.

Ci vuole un rito

Proponetegli un piccolo "rito", come saltare sul letto. E incoraggiatelo dicendogli: «Smettere di succhiare il pollice dipende da te. Ormai sei grande, ce la puoi fare».

Sì all'attività fisica

Lo sport, oltre a mettere in circolo le endorfine, le sostanze del buonumore, nei bimbi favorisce sicurezza e autostima. E così il pollice perde tutto il suo fascino.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/se-a-sei-anni-si-succhia-ancora-il-pollice$$$Se a sei anni si succhia ancora il pollice
Mi Piace
Tweet