La buona educazione sulle piste da sci 

Sciare è bello e divertente ma la buona educazione sulle piste da sci vuole la sua parte. Forse non tutti sanno che esiste un “codice delle piste”, da imparare sin da piccoli!

 - 16 Dicembre 2011

A chi di non è mai capitato - nel bel mezzo di una discesa contemplativa - di vedersi tagliata la strada da un frugolo scatenato e casco-munito, e rischiare così un impatto con un bel pino?

Sciare e andare in snowboard è una bellissima avventura ma non bisogna dimenticare la sicurezza. Per evitare che una fantastica vacanza si trasformi in una brutta avventura, è utile insegnare ai piccoli sciatori, bambini e adolescenti, alcune regole di buon comportamento, ispirate alle dieci regole stilate dalla F.I.S. per gestire il “traffico” sulle piste da sci.

Udite, udite, la regola n. 1 è niente meno che il rispetto per gli altri:
ogni sciatore deve comportarsi in modo tale da non mettere in pericolo o danneggiare gli altri. Viene poi la padronanza della velocità e del modo di sciare: ogni baby sciatore deve adattare la propria velocità ed il proprio modo di comportarsi alla sua capacità di sciare, al tempo ed al “traffico” che c’è sulle piste. Insomma: vietato partire sparati a uovo, senza guardare chi si ha davanti, di domenica alle undici, in una giornata di sole. Nella scelta del percorso lo sciatore deve scegliere il suo tragitto in modo tale da non mettere in pericolo lo sciatore che ha davanti. In altre parole, se il baby-surfista non segue più mamma e papà deve sempre fare attenzione a chi ha intorno a sé.
Poi c’è il sorpasso: si può superare da ogni lato, sia da destra che da sinistra ma sempre con una distanza di sicurezza tale da lasciare allo sciatore che viene sorpassato un sufficiente spazio di movimento. Insomma, anche i piccoli scatenati delle piste devono sorpassare con prudenza. Divieto di fermata: ogni sciatore deve evitare di fermarsi - senza che ne abbia l'assoluto bisogno - in prossimità di strettoie e in punti di scarsa visibilità. Se si cade, bisogna liberare la pista il più presto possibile. Quanto alla risalita: bisogna ingombrare solo il bordo esterno di una pista di discesa; tuttavia, in caso di scarsa visibilità, anche il bordo esterno deve rimanere libero.
Molto importante, ma spesso un po’ trascurato è poi il rispetto dei segnali: ogni sciatore deve rispettare le indicazioni dei segnali posti sulle piste di discesa (delimitazione, cartelli con indicazioni). Insomma: vietati i fuori pista non autorizzati. Infine, in caso di incidenti, ognuno ha il dovere di prestare aiuto. Da insegnare ai baby sciatori: se colpite qualcuno, non scappate via.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/sicurezza-sulle-piste-le-regole$$$La buona educazione sulle piste da sci
Mi Piace
Tweet